8 regole per tenersi stretto l'amante

Una relazione extraconiugale, al pari di qualsiasi altro rapporto, necessita di particolari accortezze per essere conservata e ravvivata nel tempo.
Il portale di riferimento per i fedifraghi, Incontri-Extraconiugali, in base ad una ricerca effettuata sui propri iscritti, ha redatto un elenco delle regole da seguire per tenersi un amante.

Regola n°1 – Non ossessionare il proprio amante con eccessive richieste di attenzioni. Una relazione fedifraga, per sua natura, non dovrebbe mai richiedere obblighi: l’ideale è sempre cercare di vivere un rapporto di questo tipo con serenità e approfittare in prima persona degli spazi di libertà che offre.

Regola n°2 – Mai essere gelosi del coniuge ufficiale. Essere amanti significa avere accesso a qualcosa di diverso del rapporto coniugale: si coglie solo il bello della relazione minimizzandone al massimo le controindicazioni, quindi non c’è proprio nulla da invidiare alla propria “controparte” legittima.
Non bisogna mai cadere nell’errore di pensare che essere contenti della propria condizione di amante significhi, in alcun modo, accontentarsi.

Regola n°3 – Non svelare mai tutto e non concedersi totalmente al proprio amante: è sempre bene tenere a mente che per mantenere un rapporto fedifrago è necessario tenere alta la tensione e il mistero, altrimenti la relazione diventerebbe in breve tempo… un matrimonio!

Regola n°4 – Ascoltare. Chi cerca un amante ha bisogno di qualcuno con cui sfogarsi liberamente senza necessariamente ottenere futili consigli per venire a capo dei propri problemi. Spesso infatti di questi consigli, non sempre graditi, se ne ricevono fin troppi sotto il tetto coniugale!

Regola n°5 – Mantenere viva la passione: naturalmente l’aspetto fisico resta basilare nella conservazione del rapporto extraconiugale.
Bisogna sempre fare la propria parte per mantenere la trasgressione della relazione ed evitare di cadere nell’abitudine.
Se anche al di fuori della coppia ufficiale viene a mancare la chimica sotto le lenzuola è solo questione di tempo prima di vedere il proprio amante volgersi altrove alla ricerca di nuove avventure.

Regola n°6 – Non cercare a tutti i costi di convincere il partner a lasciare il coniuge. Se si sceglie di frequentare una persona impegnata in una relazione stabile non bisogna cercare di cambiare a tutti i costi la sua condizione, questo sarebbe deleterio nell’8% dei casi.
Se poi l’avventura fedifraga dovesse evolvere in qualcosa di diverso, lo farà naturalmente senza bisogno di insistenze o pedanterie.

Regola n°7 – Non esagerare con i regali. Chiaro che un dono è sempre gradito, ma sempre meglio non farne troppo spesso e scegliere eventualmente oggetti non facilmente riconducibili a contesti extraconiugali per minimizzare il rischio di essere scoperti dal coniuge, il che porterebbe a una brusca interruzione della nostra avventura.

Regola n°8 – Non cercare di tenersi l’amante a tutti i costi: un incontrovertibile lato positivo dei rapporti extraconiugali consiste proprio nella maggiore libertà di essere se stessi senza obblighi o costrizioni.
Se questo non dovesse bastare a mantenere la relazione fedifraga poco male: perso un amante, se ne può sempre trovare un altro.

di Eliana Avolio