BigoFigo della settimana: Lee Pace

Ogni promessa è debito, ed eccoci di nuovo qui per il consueto, anche se è solo il secondo, appuntamento con il #BigoFigo della settimana!

Il titolo dell’articolo lascia poco all’immaginazione, parleremo di Lee Pace, qualcuno storcerà il naso perchè magari non lo considera il figo della situazione, ma considerando la sua carriera cinematografica e i ruoli che ha interpretato, non si può non inserirlo nella nostra carrellata di fustacchioni da ammirare.

Partiamo subito con lo studio delle sue generalità, ed orientamento sessuale a parte, non importa, quando il #BigoFigo è Figo non conta, alla figosità non si comanda!

Carta di Identità

Nome: Lee

Cognome: Grinner Pace

Professione: attore statunitense, che lavora in campo cinematografico, teatrale e televisivo

Data di nascita: 25 marzo 1979, Chickasha, Oklahoma, Stati Uniti

Altezza: 1,96 m

Premi: Obie Award per la categoria Perfomance, Gotham Award come miglior attore emergente, Golden Globe

Dove spiarlo sui social

Instagram instagram.com -leepaceofficial il suo account è privato ma mandando una richiesta si può sperare di entrare nella cerchia dei fortunati

Twitter @leepace

Foto: leepace.net
Foto: leepace.net

Foto: Lee Pace Fan Page Facebook
Foto: Lee Pace Fan Page Facebook

Chi di voi è appassioanta di fantasy, sicuramente saprà che Lee ha recitato nel cast de Lo Hobbit nel ruolo del Re degli Elfi Thranduil, padre di Legolas, mentre invece nel 2014 ha recitato la parte di Ronan nel film Guardiani della Galassia, in entrambi i casi riconoscerlo è abbastanza difficile, ha subito molte trasformazioni durante le riprese.

Nel primo caso, i suoi lineamenti, il colore dei suoi occhi e soprattutto la capigliatura hanno assunto fedelmente le sembianze di un etereo elfo dal profilo sinuoso ma deciso, ne I guardiani della galassia invece è diventato blu, screpolato e fisicamente enorme per incutere timore dato che il suo personaggio faceva parte della fazione dei cattivi.

Foto: leepaceing.tumblr.com
Foto: leepaceing.tumblr.com

Foto: coatpant.com
Foto: coatpant.com

Mondiale a mio avviso è la scena in cui, un altro #BigoFigo che affronteremo prossimamente Chris Pratt, lo invita a ballare e cantare sulle note di OH OH Child prima di distruiggerlo con l’aiuto del procione!

Buon #BigoFigo a tutte e che l’ormone sia sempre con voi!

di Alessia Mariani