Un pensiero positivo..

Il senso si insoddisfazione generale che aleggia nella mente di ognuna di noi è oramai una conditio sine qua non di questi ultimi tempi.
L’italia è un paese in crisi, non solo da un punto di vista economico ma anche a livello, se così si può chiamare, di energia collettiva.

Ognuno di noi, nel suo intimo, non trova soddisfazioni nel lavoro, nella famiglia, in amore e tutto questo è la normale derivazione che scaturisce da una mancanza di certezze, di punti fermi, di futuro.
Noi giovani di questa generazione non abbiamo nessuno dei punti sopra citati.

Occorre, fermarsi, riflettere e pensare. C’è bisogno di una reazione collettiva, ma non nell’azione, sopratutto nell’intenzione.
Come già vi ho detto in tanti altri editoriali, dobbiamo un pò aguzzare l’ingegno.
Ma partiamo dall’inizio, iniziamo con un pensiero positivo.
Sembra semplice, lo so, a dirsi ma non a farsi. E’ vero. Ma ricordate che chi sopravvive e reagisce nei momenti di crisi, avrà la vita poi in discesa.

Blogger pensate positivo, pensate in grande!

Mi trovo spesso a parlare con tante blogger giù di morale perchè il loro blog non fa abbastanza traffico oppure non è bene indicizzato o non ricevono offerte da aziende per un pò di adv.
Bè, prima di tutto il fatto che abbiate aperto un blog, vi rende una spanna avanti a tante ragazze che pensano solo a studiare/lavorare, senza avere interessi o hobby.

Tante blogger sono state fortunate di essere al posto giusto al momento giusto, tante altre hanno avuto alle spalle genitori facoltosi e/o importanti che hanno investito nel progetto delle proprie figlie.
Molti blog diventati famosi, dal fashion al food, spesso dietro hanno strutture che molte di voi neanche immaginano. Agenzie pubblicitarie, agenzie di comunicazione/marketing e investimenti monetari.

Consigli pratici per tutte

Detto ciò per ogni blog che si rispetti, è relativamente semplice riuscire a tirare su un pò di visite.
Basta leggere, informarsi e chiedere magari ad amici pratici di programmazione/seo. In rete si trovano tantissimi articoli e tutorial che spiegano come fare.

Di certo non tutti i blog possono diventare un lavoro, tante di voi ci sono riuscite e tante ci riusciranno ancora. Il mio consiglio è lavorate sempre su più fronti, lavorate su voi stesse, rendete il vostro prodotto unico.

Un altro consiglio, se posso, mi sento di darvelo: “non montatevi mai la testa”, oltre al rischio di risultare antipatiche a chi vi segue, a livello personale non vi porterà molto lontano.
Ve lo dico per esperienza personale, mantenete sempre un profilo modesto, questo vi aiuterà molto e tirare fuori la grinta, quella si!
Abbiate però fiducia in voi stesse, credete nei vostri progetti e siate pignole minuziose nel curare il vostro blog, ma anche la vostra vita.

Grazie per l’ascolto, parola di “zietta” come tante di voi mi chiamano, anche se mi fate sentire vecchia.

di Silvia Viali

  • In questo articolo:
  • Focus