Barbara D'urso offesa dal vaffa di Belen

La querelle tra Barbara D’urso e Belen Rodriguez continua, ma stavolta è la conduttrice di Pomeriggio 5 a voler dire la sua e lo fa attraverso il settimanale “Chi” diretto dall’amico, Alfonso Signorini.
“Non ho tempo per le polemiche”, “ho trattato un argomento di rilevanza mediatica nazionale senza mai esprimere nessun tipo di giudizio riguardo le modalità del suo matrimonio” e “mi sento profondamente offesa da Belen ma non ho intenzione di querelarla”: queste le parole chiave dell’intervista di Barbara.
Ecco cosa dice:
Vivo il mio lavoro come una lotta quotidiana per fare due trasmissioni interessanti, solari e rispettando il budget che ho a disposizione, portando a casa molta pubblicità per l’azienda: non ho tempo per i litigi e le polemiche esterne al mio lavoro. Nel “pescato” delle news ho trovato il matrimonio di Belén e tornerei a trattarlo, perché è una notizia. […] Sono eventi mediatici, non ho mai espresso giudizi.
Quando ho visto “Le Iene”, ho pensato immediatamente che io so di non piacere per nulla o moltissimo, ma faccio finta di nulla e vado avanti. Non ho mai chiesto di censurare o tagliare niente ed ho scelto di non querelare Belén, nonostante io creda che per i miei valori e per il mio modo di essere il suo “vaffa” sia stata una pura offesa nei miei confronti in quanto donna e mamma. Non rido, mi spiace non ce la faccio perché mi sento offesa. E’ un insulto gravissimo.
Ho deciso di non querelarla perché i miei avvocati mi hanno spiegato che in questo modo potrebbero essere coinvolti l’azienda per cui lavoro e il mio editore. Amando la mia azienda non lo farò.

di Eliana Avolio