Belen Rodriguez riceve la benedizione papale e scoppia la polemica

Proprio in queste ore la splendida “prezzemolina” ha pubblicato sul suo profilo la foto della pergamena papale con cui il Papa Francesco ha benedetto il suo matrimonio. Firma e foto di sua Santità sono lì, impresse sulla carta, a sottolineare la grazia divina che, in occasione del matrimonio celebrato appena due giorni fa, dovrà ricadere su Stefano De Martino, la stessa Belen e, ovviamente il loro piccolo figlio Santiago, rigorosamente nato al di fuori della celebrazione nuziale (ma quest’ultimo passaggio lo aggiungiamo noi).

La Rodriguez ha celebrato la consegna della pergamenta con poche parole di gioia e ringraziamento, scrivendo testualmente “Grazie per la sua benedizione. #sonotroppoemozionata #troppo #troppo per me. E immancabilmente troppe sono state anche le polemiche che hanno seguito la pubblicazione della foto su Instagram. Se infatti quasi 17.000 follower hanno mostrato il loro apprezzamento nei confronti dell’immagine, numerosi sono stati i commenti di sdegno e non sono mancate anche alcune polemiche su siti più o meno noti dedicati al gossip nazionale. Difficile identificare un bersaglio chiaro in questo caso, visto che in diversi si sono schierati contro la Chiesa che non avrebbe tenuto conto delle “particolarità” del matrimonio tra Belen e Stefano e altri invece sono immancabilmente andati contro la showgirl rea di aver trattato con troppa leggerezza e superficialità un gesto della chiesa ritenuto molto intimo e sacro.

Noi evitiamo di schierarci contro un singolo soggetto (semmai per par condicio critichiamo entrambe le parti) ma vogliamo sottolineare che spesso anche le polemiche sono frutto di una mancanza di chiara informazione sull’argomento visto che la pergamena di Benedizione Apostolica può essere richiesta da chiunque consegnando la specifica richiesta all’Elemosineria Apostolica nella Santa Sede del Vaticano compilata in tutte le parti con il nome del richiedente e e ovviamente le persone e il rito oggetto della benedizione. Tutto quello che bisogna fare è pazientare per l’immancabile fila e, ovviamente, pagare un obolo alla Chiesa perché si sa: i posti in paradiso non si comprano più ma magari per un po’ di grazie divine si può ancora chiudere un occhio. E di questi tempi, possono fare comodo anche a Belen e De Martino.

di Eliana Avolio