Claudia Galanti rompe il silenzio dopo la morte della piccola Indila

Sono passati ormai diversi giorni dalla morte della piccolina, figlia di Claudia Galanti e Arnaud Mimran e i genitori, dopo il tanto affetto dimostrato loro sui social, nonostante non siano mancate le polemiche, hanno deciso di rompere il silenzio per spiegare cosa realmente è successo al piccolo angelo.

Lo hanno fatto con un comunicato stampa diffuso dall’ANSA:

“In quanto genitori è importante per noi spiegare le cause mediche che hanno portato alla scomparsa della nostra piccola baby Indila. Dopo essere venuti a conoscenza di innumerevoli voci, riteniamo sia giusto chiarire che la nostra bambina è deceduta a causa di un batterio sanguigno. A seguito di accurati esami clinici la certezza dei medici è che si sia trattato di un’infezione batteriologica. Non c’è stato alcun rigurgito neonatale ma l’induzione al vomito è stata causata nell’intento di soccorrerla. Vogliamo ringraziare tutti voi che con i vostri messaggi di sostegno ci scaldate il cuore in questo tragico momento. Claudia e Arnaud”.

Rimane ancora un vuoto incolmabile e un lutto profondo
Rimane ancora un vuoto incolmabile e un lutto profondo

Fino a questo comunicato i sospetti ricadevano tutti su una causa molto comune tra i bambini che li strappa dai genitori in maniera brutale, la sindrome da morte in culla (SIDS) a portarla via invece è stata una brutta infezione.

La piccola Indila con il suo papà
La piccola Indila con il suo papà

Ci stringiamo ancora in un abbraccio virtuale ai genitori, con la speranza che possano tornare ad essere sereni e nel cuore tenere sempre vivo l’amore per la piccola Indila.

di Redazione