Conchita Wurst: la drag queen con la barba

Conquita Wurst
Conquita Wurst

Conchita Wurst ha vinto. Su tutto.
Qui non si parla solo della vittoria all’Eurovision Song Contest 2014, ma di una vittoria molto più importante perché mostrandosi così com’è – una drag queen con la barba – ha dimostrato che si può raggiungere qualsiasi traguardo al di là delle apparenze.
Conquita ha fatto il giro del mondo più che per il brano per quella barba che ha generato scalpore tra la Russia, l’Armenia e la Bielorussia a tal punto da chiedere agli organizzatori di escluderla dalla competizione o almeno di non mandarla in onda.
Il politico nazionalista Vladimir Zhirinovski ha dichiarato:
“È la fine dell’Europa. Loro non hanno più uomini e donne, hanno ‘questo'”

La Wurst è riuscita a imporsi, a farsi sentire, dando così anche una spinta a chi da anni lotta per la difesa dei diritti Lgbt.
Io l’adoro.

di Eliana Avolio