Decisamente In "Appuntamento al Ritz"

Ho avuto il piacere di conoscere Hélène su Twitter, per poi scoprire che è l’autrice del fantastico libro “Appuntamento al Ritz”.
Ho deciso così di farle un’intervista per farvi conoscere chi si cela dietro le pagine del libro..

Raccontaci chi sei…

Mi chiamo Hélène Battaglia. Sono italo-francese. Di padre toscano e madre bretone. Ho avuto la fortuna di cambiare spesso città e paese. Dopo tanti anni via dalla Francia, sono tornata sulla French Riviera da pochi mesi. Ritengo sia un luogo ideale quando, come me , hai da scrivere un romanzo. Finito quello volero’ verso nuovi orizzonti. Europei sicuramente. Mi sento molto europea infatti.

Hélène Battaglia - ph. Tino Vacca
Hélène Battaglia – ph. Tino Vacca

E’ il primo libro che scrivi?
“Appuntamento al Ritz” è il mio romanzo d’esordio. Il primo di una lunghissima serie. 🙂

Come è iniziata la tua avventura?
Si è fatto tutto in modo molto naturale. La scrittura è sempre stata una mia passione. E cosi ho avuto la fortuna di concretizzare questo mio sogno da adolescente e diventare una decina di anni fa giornalista di professione. Da giornalista poi, ho sempre saputo che un giorno sarei diventata scrittrice. La storia di « Appuntamento al Ritz » è nata per caso un weekend di noia a Milano. Ho messo giù le schede personaggi, la trama e qualche capitolo. E circa un anno dopo, nel luglio del 2011, mi sono buttata: ho proposto il tutto alla persona che sarebbe ,poi, diventata la mia editor. L’idea le è piaciuta da subito e ho firmato il contratto con la casa editrice qualche mese dopo. « Appuntamento al Ritz » è uscito il 3 luglio 2012.

La protagonista, si chiama Hope, che tradotto in italiano vuol dire Speranza.. è un nome di fantasia o dietro quel nome si cela qualcosa?
Ho scelto di chiamare la mia protagonista HOPE perché credo più di tutto nella positività. Uno dei miei motti è « La speranza è l’ultima a morire ». Questa filosofia di vita che ritengo vincente , mi ha sempre spronato a respingere i miei limiti e a sognare in grande, cose che ,poi, grazie alla mia tenacia, il mio impegno e la mia passione, sono riuscita ad ottenere. Mi piacerebbe che HOPE diventasse un modello per tante ragazze.

Quanto c’è di te nel personaggio principale?
Io e HOPE abbiamo tanto in comune. Siamo entrambi passionali, romantiche, testarde e solari. Ma ovvio, non siamo gemelle. Io sono reale e lei rimane un personaggio della mia fantasia.

Il romanticismo forse è un sentimento che si perde nella vita di tutti i giorni, tu cosa ne pensi?
Mi rammarica infatti costatare che il romanticismo è quasi del tutto svanito. Come se fosse del tutto OUT. Invece penso che non sia stata mai cosi IN come oggi. Lancio un appello a tutte le donne che leggeranno questa mia intervista. Ragazze è ora che torniate ad essere dolci e affettuose. Si puo’ far carriera e non rinunciare alla propria femminilità e al lato romantico che tanto dona al gentil sesso. Che ne dite?

Appuntamento al Ritz
Appuntamento al Ritz

Parigi, perché?
Per questo mio primo romanzo, non avrei scelto luogo più adatto della Ville Lumière per ambientare la mia storia d’amore. Lo scenario era semplicemente perfetto. E’ la metropoli che calza a pennello alla mia protagonista. Carismatica, elegante e romantica come HOPE.

Ho letto su twitter che stai scrivendo il seguito, quando sarà disponibile?
Sono infatti in piena stesura del sequel. Il lancio si farà ormai tra pochi mesi. Ancora un po’ di pazienza…

Cosa ne pensi degli E-book? La carta stampata ha ancora una vita o no?
Gli E-book ormai sono parte del nostro quotidiano. Non li vedo tuttavia come concorrenti ai libri cartacei. Il vero amante dei libri non si stancherà mai di sfogliare le pagine e annusarne il profumo. Gli E-book sono sicuramente utili agli scrittori per accrescere la loro visibilità mediatica e commerciale. La versione Ebook di « Appuntamento al Ritz »è stata più volte nei Bestseller su alcuni importanti siti (es.Inmondadori, Feltrinelli, Amazon..). Per quanto mi riguarda, sto dalla parte del cartaceo, mai letto un E-book finora. Ma, mai dire mai…

Essere scrittrice è la tua occupazione principale o nella vita fai altro?
Con la scrittura, ho trovato la mia via. Intendo diventare una scrittrice full-time. Mi piacerebbe scrivere un romanzo all’anno. Senza rinunciare tuttavia al mio lavoro di Fashion editor che adoro. Sono due cose complementari.

Passiamo ad altre domande..da donna a donna..

Qual’è la tua beauty routine?
Come HOPE, tengo molto all’aspetto fisico. Ma non sono pronta a tutto…. Apprezzo particolarmente la bellezza naturalmente chic di Audrey Hepburn. La mattina dopo una bella doccia calda profumata, dedico tempo a viso e corpo. Latte detergente su battufolo per pulire il viso. Non uso mai l’acqua. Segue qualche spruzzo di « Eau de raisin » di Caudalie per idratare. Infine Crema giorno idratante su viso e latte idratante profumato per corpo. Alla sera, stesso procedimento e crema antirughe per prevenzione. Il segreto è l’idratazione, l’ho capito tanti anni fa. Poco trucco (mascara e gloss) e per eventi mondani, make-up artist is the best. Niente eccessi direi.

Per quanto riguarda la moda, low cost o alta moda?
Low Cost mai. In quanto non mi piace il termine. E’ essenziale saper scegliere quello che ti dona (colori, tagli). Prediligo soprattutto la qualità e il « Made in Italy », quello vero…Non seguo la moda per forza. Mi piace mixare capi di alto artigianato e capi meno impegnativi.

Sei una ragazza tecnologica?
Sono una ragazza del terzo millennio direi. Seguo i trend senza veramente seguirli. Mi adeguo. Ho dovuto aprire il mio account TWITTER perché mi è stato consigliato dal mio editore per promuovere il mio romanzo. Non so se l’avrei fatto di mio. Adesso non me ne pento. Mi piace interagire con le mie lettrici. 🙂

Cibo, ti piace cucinare? I tuoi piatti preferiti quali sono?
Amo il cibo mediterraneo. Adoro cucinare. Apprezzo le ragazze che osano confessarlo senza aver paura di essere classificate tra le « desperate housewifes ». E’ un bel dono essere una brava cuoca. I miei boyfriend hanno sempre apprezzato. Non esclude il fatto che puoi allo stesso tempo essere una it-girl mondana e in carriera! Adoro la pasta declinata in mille e una versione. I risotti sono i miei piatti forti.

Hélène grazie mille per l’intervista e in bocca al lupo!
Ragazze, perché non fate “mi piace” alla pagina Facebook di “Appuntamento al Ritz”?

di Silvia Viali