Decisamente IN un week end a Valencia a bordo della nuova Ford Kuga

Alla scoperta del trend del 2013

Ci sono giorni in cui ti annoi, in cui sei cupa in cui pensi che la tua vita sia monotona..
Poi arriva una mail in cui vieni invitata a testare la nuova Ford Kuga, poi scopri che il test drive è a Valencia, decidi di andare ed ecco che la giornata assume tutto un altro colore.
Ore 4.00 am, sveglia presto per raggiungere l’aeroporto di Fiumicino, in poche ore sarò a Valencia, dove incontrerò altri giornalisti e blogger di tutta Europa.
Il programma preparato da Ford è intenso, interessante e tutto incentrato sullo stile.

A bordo della Kuga

Si parte subito con il test drive. In aeroporto ci sono diverse Ford Kuga ad aspettarci.

Ford Kuga ph: Silvia Viali
Ford Kuga ph: Silvia Viali

La mia ha il cambio automatico, dovrò guidare dall’aeroporto di Valencia all’ Hemisfèric. I meccanici di Ford mi impostano il navigatore e si parte.
Devo dire che inizialmente ero un po’ preoccupata, guidare un auto così grande per le strade di una città che non conosci.

Ford Kuga ph: Silvia Viali
Ford Kuga ph: Silvia Viali

Invece, nonostante le mie paranoie, la guida della Ford Kuga è andata benissimo: il navigatore, la portabilità e soprattutto l’ Active City Stop, che frena al posto tuo se rileva una vicinanza troppo stretta rispetto al veicolo davanti.
Il Ford Sync, grazie al quale ho potuto parlare al telefono mentre guidavo.

Next stop Hemisféric

Arrivata all’ Hemisfèric rimango subito colpita dalla stupenda ambientazione scelta da Ford per la presentazione della nuova Ford Kuga, è caldissimo, sono 27° in pieno inverno, i raggi di sole riflettono sull’acqua che circonda le auto.

Ford Kuga
Ford Kuga

Claudio Messale (Chief Designer, Exterior, Kuga) Lotte Kanters (Colour and Materials Designer) Michael Nentwig (Chief Engineer) Anusch Sheibani (SYNC Specialist), Elena Cortesi (Director Earned and Social Media, Ford of Europe, ci presentano la Ford Kuga in tutte le sue nuove funzionalità, raccontando il perchè delle scelte, tecniche e stilistiche.

Ford Kuga ph: Silvia Viali
Ford Kuga ph: Silvia Viali

Finita la presentazione, si sale in macchina divisi per gruppi, io finisco con le blogger e giornaliste spagnole, perché i miei colleghi italiani sono rimasti bloccati a Madrid per la chiusura dell’aeroporto (per nebbia?!?), mi faccio coraggio e rispolvero lo spagnolo studiato anni fa.
Le ragazze sono stupende, fanno a gara per guidare la Kuga, che fila via veloce per le strade di Valencia nel traffico dell’ora di punta. Visitiamo l’ Ivam il museo di Arte Moderna di Valencia che ospita una stupenda mostra americana sulla Pop Art sulle immagini di pubblicità, televisione, fumetti del periodo. Tra noi giornalisti è un twittare continuo con l’hashtag #Kugatrends. Il nostro tour infatti è legato a scoprire il trend del 2013, lo stile di Ford Kuga e le tendenze che gravitano intorno al nostro mondo

E' ora di creare il look del 2013 e di mangiare le migliori Tapas di Valencia

Ingredienti: un gruppo di fashion blogger, un budget di 300 euro in tasca, una macchina a prova di donna, la Ford Kuga, che si parcheggia da sola ed una moltitudine di negozi di moda, cosa ne uscirà fuori?
Un pomeriggio divertentissimo, passato a fare quello che le donne in assoluto amano di più: fare shopping.

Ford Kuga ph: Silvia Viali
Ford Kuga ph: Silvia Viali

Giriamo come folli per i quartieri più in voga di Valencia, contornate da stand dell’imminente Fashion Week Valenciana.
Tutto assume un’aria magica, un’ atmosfera divertente, rilassata.

Ford Kuga ph: Tamara Morillo Cosmopolitan.es
Ford Kuga ph: Tamara Morillo Cosmopolitan.es

Esauste e piene di buste arriviamo al parcheggio dove ad attenderci troviamo la nostra Ford Kuga.
Fortunatamente la nostra auto ha il sistema Ford Key Free che consente di aprire e chiudere la nuova Ford Kuga senza dover estrarre le chiavi dalla tasca o dalla borsa.
La serata di conclude al ¡Vuelve Carolina! dove ci servono delle Tapas e mostriamo gli outfit realizzati nel pomeriggio. Uno schermo proietta tutti i nostri tweet con hashtag #kugatrends.
Ultima tappa, un concerto di musica rock in un teatro e poi nanna, gli spagnoli amano la fiesta, ma io sono in piedi da 22 ore!

Il concerto
Il concerto

Perché la Ford Kuga é decisamente IN

I punti di forza della nuova Ford Kuga, dal punto di vista di una donna:
Active City Stop ti aiuta a evitare impatti accidentali con le altre auto. A velocità inferiori a 30 km/h, infatti, il sistema rileva l’arresto improvviso dell’auto che precede e aziona automaticamente i freni. A riprova del suo valore innovativo, recentemente l’Active City Stop ha ricevuto il riconoscimento Euro NCAP Advanced per la sicurezza.

Ford Kuga ph: Tamara Morillo Cosmopolitan.es
Ford Kuga ph: Tamara Morillo Cosmopolitan.es

Ford SYNC Evoluzione del sistema vivavoce Bluetooth® e di controllo vocale Ford SYNC legge ad alta voce i messaggi di testo e consente di gestire la musica e le telefonate sul cellulare con comandi vocali semplici e diretti, per tenere sempre le mani ben salde sul volante e gli occhi sulla strada. L’Emergency Assistance è una funzionalità molto importante del Ford SYNC.

Alla prossima avventura con Ford!
Active Park Assist Il sistema di parcheggio semiautomatico è in grado di parcheggiare in spazi poco più grandi della stessa nuova Ford Kuga. Premi il pulsante e i sensori di questo sistema innovativo riconosceranno un parcheggio sufficientemente ampio semplicemente passandovi accanto. La manovra si svolge in automatico: ti basta azionare l’acceleratore, il cambio e il freno seguendo le istruzioni sullo schermo e i segnali acustici.

KeyFree System consente di aprire e chiudere la nuova Ford Kuga senza dover estrarre le chiavi dalla tasca o dalla borsa. Una volta all’interno dell’auto, poi, non hai bisogno di usare la chiave: per mettere in moto, infatti, basta premere il pulsante di avviamento Ford Power e il pedale della frizione (o del freno, nella versione con trasmissione automatica).
l portellone con apertura automatica è davvero utile quando hai le mani occupate: basta un movimento del piede per aprirlo e chiuderlo. Il sistema impiega, infatti, due sensori posti sotto il paraurti che si attivano quando il piede interrompe il campo elettrico, inviando un segnale al veicolo con la richiesta di aprire e chiudere il portellone.

di Silvia Viali