Emilio Fede indagato per aver ricattato i vertici di Mediaset

Emilio Fede
Emilio Fede

L’ex direttore del Tg4, ormai 83enne, è protagonista di vicende giudiziarie senza fine.
Prima il caso Ruby, costatogli il licenziamento dalle reti Mediaset, adesso è indagato dalla Procura di Milano per alcune foto ‘porno’. Secondo quanto riportato dal quotidiano La Stampa, Emilio Fede sarebbe coinvolto in una sordida storia di ricatti e foto pornografiche (truccate), allo scopo di causare uno ‘scandalo a luci rosse’ che avrebbe coinvolto i vertici di Mediaset. Nell’inchiesta, che va avanti da circa tre mesi, sarebbero indagati con l’ipotesi di associazione a delinquere finalizzata alla diffamazione, oltre a Fede, il suo personal trainer Gaetano Ferri, ex pugile con precedenti penali alle spalle.
Alla domanda se si fosse trattato di vendetta, l’ex direttore ha risposto:
“E perché avrei dovuto farlo? Avevo già firmato con loro un contratto da consulente editoriale fino al 2015.
Quella foto, l’unica che io ho visto e di cui conosco l’esistenza, mi era stata portata da Gaetano Ferri”
(riferendosi all’immagine compormettente che ritraeva il capo dell’informazione Mauro Crippa con i trans). “Si capiva che era un fotomontaggio e ho cercato di mettermi in contatto con lui per consegnargliela ma in quei giorni è stato impossibile vedersi. Così ho chiamato un’altra importante personalità del gruppo.
Di quella foto o di altre di quel genere se esistono non ho più saputo nulla e non capisco come un magistrato possa dare credito ad un personaggio come Ferri. C’è piuttosto da chiedersi perché questa storia venga fuori proprio adesso alla vigilia della sentenza d’appello del mio processo. Sentenza che potrebbe, ripeto potrebbe, essere a mio favore”.

di Eliana Avolio