George Michael in ospedale

George Michael © Ap/LaPresse
George Michael © Ap/LaPresse

George Michael, cantante britannico che ha iniziato la sua carriera esibendosi nel duo pop Wham!, è in ospedale dal 22 maggio scorso.
A chiamare il servizio di emergenza è stato un suo amico: le ambulanze giunte a casa del cantante, l’hanno portato di corsa al pronto soccorso.
La cosa strana è che la notizia del ricovero è arrivata solo ieri, con la dichiarazione dell’agente di Michael che ha cercato di tranquillizzare tutti i fan sulle condizioni fisiche del cantante:
«George ha subito alcuni esami di routine, ma non c’è altro da aggiungere»
Com’è possibile che una persona venga ricoverata una settimana solo per essere sottoposta a degli esami di routine?
L’agente si riferiva a delle semplici analisi del sangue o estende il termine “esami di routine” anche alla Tac e alla risonanza magnetica?
Fatto sta che è la terza volta nel giro di pochi anni che la pop star finisce in ospedale: nel 2011 per una grave forma di polmonite contratta durante un tour in Austria, l’anno scorso invece è caduto da una macchina in corsa sull’autostrada M1, in Inghilterra.

Che sarà successo stavolta al povero George?

di Eliana Avolio