Il seno delle star: prima lo aumento, poi mi pento, poi lo riduco

Il mondo del gossip si alimenta quotidianamente delle scelte estetiche delle star e dei loro ritocchini volti a sembrare più belle e giovani.
Una cosa che accomuna le celebrità al resto della popolazione femminile non famosa, è il senso di insicurezza determinato dal fatto di avere un seno troppo piccolo: una prima scarsa che non riesce a “risorgere” neppure con il push up più miracoloso è in grado di gettare qualunque donna nel più grande sconforto!
Ecco perché star come Demi Moore, Victoria Beckham, Martina Colombari, Anna Tatangelo e moltissime altre sono ricorse alla mastoplastica additiva.
Succede però, che le stesse donne che sono ricorse ad un aumento del seno di una o due taglie, nel corso del tempo si siano pentite e, raggiunta la soglia degli anta, hanno pensato di ripristinare la situazione iniziale.
Sto parlando di Simona Ventura che di recente ha dichiarato di essersi sottoposta ad un intervento di mastoplastica riduttiva:
Desideravo fortemente una quarta misura, allora mi piacevo così. Con gli anni, però, ho deciso di intervenire nuovamente e ridurlo di una taglia: sono contenta, quella di adesso mi sembra la misura più giusta.
Anche Victoria Beckham ha seguito lo stesso percorso.
E c’è poi Belen Rodriguez che proprio di recente ha dichiarato di essersi pentita di diverse “scelte estetiche” tra cui anche il seno un po’ troppo prosperoso…

A questo punto mi chiedo: rifarsi il seno è davvero una scelta vincente?

di Eliana Avolio