Kristen Stewart e Rupert Sanders: Liberty Ross parla del tradimento subito

Galeotto fu il film che li fece incontrare: sul set di “Biancaneve e il cacciatore” il regista Rupert Sanders iniziò una relazione extraconiugale con l’attrice Kristen Stewart, tempestivamente immortalata da alcuni paparazzi.

Quegli scatti, in tempi diversi, provocarono la fine delle rispettive storie d’amore: Robert Pattinson scaricò senza troppi convenevoli la fidanzata fedifraga, mentre la moglie di Sanders, Liberty Ross, in un primo momento cercò di recuperare il rapporto e successivamente chiese il divorzio.
Oggi, dopo tanto dolore, ha deciso di rilasciare un’intervista a Vanity Fair:
È stato orribile. La cosa peggiore che potesse succedere. Non ho parole per descrivere quello che abbiamo attraversato. Ma io penso che ci debba sempre essere la morte affinché una cosa possa rinascere. Adesso sento di star vivendo una rinascita.
Non mi piace arrendermi. Ho fatto tutto per essere la moglie e madre perfetta. Ho sostenuto mio marito, ma non avevo nient’altro da dare. Siamo stati insieme 16 anni. È una cosa che è bella di per sé. E poi abbiamo creato insieme due vite eccezionali.

Ma quando il dolore è troppo grande e si perde fiducia nella persona che ti sta accanto è difficile continuare… dopo mesi di tira e molla, ad inizio 2013 Liberty Ross ha inoltrato le pratiche per ottenere il divorzio.

di Eliana Avolio