Marco Borriello & co. pizzicati in uno strip club a Mosca

Che ragazzacci, questi calciatori. I giocatori della Roma, dopo l’incontro dall’esito negativo con il Manchester, avevano bisogno di tirarsi un po’ su di morale e hanno trascorso un paio d’ore in uno strip-club di Mosca.

Apriti cielo! I giornalisti russi hanno fatto subito la spia e quelli italiani gli hanno subito fatto il coro insieme ai tifosi romanisti ancora arrabbiati per la disfatta contro la squadra inglese.

Ma Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, non ci sta: So’ ragazzi, dice. Hanno diritto ad un po’ di svago, soprattutto se rispettano i tempi di libera uscita imposti dalla società e stanno tutti insieme.

Ma a zittire le polemiche è stato Marco Borriello, che con un tweet ha fatto notare che lui non ha bisogno di andare in giro per locali per fare “certe cose” e che la serata moscovita aveva il solo scopo di trascorrere qualche ora libera con i ragazzi della squadra.

Borriello ha le prove alla mano: il suo cv da latin lover vanta nomi come Belen, Melissa Satta e Nina Senicar, c’è bisogno di aggiungere altro?

di Redazione