Invasioni digitali: fai come i Monuments men e salva i tesori del tuo territorio!

Una scena da Monuments men - Foto Movieplayer.it
Una scena da Monuments men – Foto Movieplayer.it

Conoscete Invasioni Digitali, l’iniziativa di promozione online del territorio, della cultura e patrimonio storico locale? Ho partecipato due volte alle Invasioni digitali e trovo siano un ottimo modo per ri-scoprire il proprio patrimonio storico-culturale condividendo online foto, commenti, post, tweet in un’ottica di diffusione digitale della cultura. Quella di Monuments men è un’iniziativa nata in seno a Invasioni Digitali, promossa dall’Associazione Nazionale Piccoli Musei e con il supporto della Monuments Men foundation, in occasione in questi giorni dell’uscita in dvd blu ray dell’omonimo film di George Clooney. Il weekend Monuments men è appena iniziato e fino al 8 giugno gruppi di invasori digitali con l’elmetto (digitale o reale) andranno alla riscoperta di tesori del patrimonio monumentale e museale che rende l’Italia il primo paese al mondo per turismo e cultura ma che spesso non viene abbastanza valorizzato o addirittura negletto e dimenticato.

Una scena da Monuments men - Foto Movieplayer.it
Una scena da Monuments men – Foto Movieplayer.it

Il Monuments men weekend vuole “salvare” quei luoghi e monumenti di cultura a rischio di chiusura o degrado: piccoli Musei e/o luoghi poco conosciuti, situazioni difficili legate ai beni culturali e luoghi dove si trovano le opere salvate dai Monuments Men. Il film di George Clooney racconta infatti la storia di un gruppo scelto di 7 uomini che durante la Seconda Guerra Mondiale partirono in difesa delle opere d’arte messe a repentaglio dalle usurpazioni del Terzo Reich. Curioso che il Monuments men weekend (#monumentsmenwe) parta proprio nell’anniversario del D-Day, quel 6 giugno 1945 quando le truppe anglo-americane sbarcarono in Normandia per la liberazione dell’Europa dal nazismo. Oggi i monuments men italiani liberano la cultura e l’arte, in pericolo dall’oblio e dall’ignoranza. Se volte diventare uno dei monuments men ed organizzare un’invasione o partecipare ad una già programmata andate su Invasioni digitali per maggiori info, armatevi di smartphone e tablet e buona caccia di tesori da proteggere a colpi di #monumentsmenwe.

di Ilaria Danesi