Ogni corpo è perfetto: Taryn Brumfitt e il documentario Embrace per le donne

Taryn Brumfitt - foto Body Image Movement
Taryn Brumfitt – foto Body Image Movement

Ci sono tante storie di donne che non riescono ad accettare il proprio corpo. Succede in modi diversi di non accettare i cambiamenti che arrivano con l’età, la maternità, o peggio ancora le malattie, bombardate dall’immagine della donna nei media e nella pubblicità, rappresentanti di un’eugenetica dell’immagine femminile. A volte però credo che si indugi nell’autocommiserazione piuttosto che fare qualcosa che ci rimetta in forma: parlo di casi di semplice sovrappeso che tutte più o meno conosciamo, i canonici “sono ingrassata”, “ho perso tono muscolare”, “non entro più nei jeans di sempre” ecc…Mentre guardavo il trailer del documentario Embrace della fotografa australiana Taryn Brumfitt ho pensato la stessa cosa: questa donna leggermente sovrappeso si disgusta di sè, non si piace e si isola dal mondo. Non sarebbe più semplice cominciare a correre o iscriversi in palestra, piuttosto che piangere di fronte allo specchio? Non sapevo ancora come sarebbe proseguito il video. Taryn Brumfitt si è messa a dieta e si è allenata in palestra per partecipare ad per un concorso di culturismo, nella forma “perfetta” che vedete nel prima, dove in una brillante inversione di stereotipi, il fisico asciutto è il disastroso punto di partenza e la morbidezza delle curve l’agognato punto di arrivo.

Taryn Brumfitt "prima e dopo" - foto Body Image Movement
Taryn Brumfitt "prima e dopo" – foto Body Image Movement

Una volta raggiunta la “perfezione” del suo fisico palestrato Taryn ha capito che nulla sarebbe cambiato, se non ci fosse stato un cambiamento nella sua testa. Accettare la bellezza del proprio corpo e della propria persona è il messaggio di Body Image Movement, il sito di Taryn Brumfitt, dove oltre alla sua storia personale raccoglie testimonianze di donne da tutto il mondo, notizie, eventi e progetti sull’immagine e accettazione del corpo femminile. Come la bellissima storia di due sconosciute, entrambe operate per un tumore al seno, che si trovano alla Sydney Skinny, un evento per naturisti dove, nude sulla spiaggia, si vedono, si raggiungono e si abbracciano. Il documentario Embrace che vuole raccogliere le testimonianze di quante più donne possibili nell’abbraccio (embrace) figurato e quindi accettazione del proprio corpo è tuttora in campagna di crowdfunding su Kickstarter e sui social il progetto è condiviso con l’hasthag #ihaveembraced.
Credo che abbraccerò il progetto, voi che ne pensate?

di Ilaria Danesi