Ornella Muti racconta la sua verità sulla condanna per truffa

Ornella Muti, attrice italiana che a pochi giorni dai suoi 60 anni, ne dimostra a malapena 30, durante l’intervista di Daria Bignardi, fra vari racconti di vita vissuta, perle di trucchi anti age e altro, racconta la sua verità sulla condanna ad 8 mesi per truffa, che la vede protagonista.

Il fatto risale al 2010 quando l’attrice avrebbe dovuto esibirsi in un teatro di Pordenone, performance annullata per una laringotracheite acuta, patologia certificata da un medico, certificato poi ritenuto falso dal tribunale.

La Muti per questo è stata condannata a 8 mesi per truffa,con l’accusa di aver anche incassato 25.000 €, pare che la stessa in quella stessa serata si trovava in Russia, a cena in compagnia del presidente Putin.
Ornella Muti durante l’intervista trasmessa da La7, ha dichiarato la sua verità:

“Io sono andata a un evento di beneficenza per bambini ciechi e malati di tumore. L’evento durava più giorni, quella sera c’era la cena e negli altri le visite agli ospedali. Avevo una spettacolo a Pordenone, un esibizione che mi stava togliendo la voce perché il mio personaggio urlava molto sul palco. Non me la sentivo più. Quindi sono andata in Russia, ma prima perché non me la sentivo di recitare. Ora sono una galeotta, e scappo. Non voglio del gossip su questa cosa. C’è un certificato medico russo e la gente dice che sia falso. Questa storia, mi ha fatto soffrire”.

I difensori della Muti, sono comunque pronti a fare ricorso in appello, ed anche lei si affida alla legge e spera che la verità dei fatti la assolva.

di Redazione