Pamela Anderson rivela di essere stata vittima di violenza sessuale

Pamela Anderson
Pamela Anderson

La violenza sulle donne è un fatto di drammatica attualità.
Da una ricerca emerge infatti che una donna su tre ha ricevuto una qualche forma di abuso fisico dall’età di 15 anni. Nella sfera più specifica dell’abuso sessuale, il 10% ha subito una violenza, mentre il 5% è stato vittima di stupro. E non è tutto. La violenza nella maggior parte dei casi avviene proprio in famiglia, nel luogo in cui una donna dovrebbe sentirsi più al sicuro.
A confessare di essere stata vittima di violenza è stata in questi giorni Pamela Anderson, che a 6 anni ha subito molestie da parte della babysitter amica di famiglia, a 13 anni uno stupro. Tutto è iniziato con una partita a Backgammon: un ragazzo di 25 anni, fratello maggiore del fidanzato della babysitter, durante il gioco ha iniziato a massaggiarle la schiena per poi arrivare alla violenza fisica. Lo stupro è coinciso con la prima esperienza sessuale della Anderson.
L’attrice ha rivelato questa dolorosa esperienza durante una festa di raccolta fondi per la sua associazione in difesa degli animali:
«Ecco perché amo gli animali. Non riuscivo a fidarmi degli esseri umani. Mio padre era un alcolizzato e non sempre tornava a dormire, mia mamma aveva due lavori e piangeva sempre. Gli animali sono stati i miei unici veri amici finché non ho avuto figli».

Trovare il coraggio di denunciare il proprio aguzzino è difficile, ma è un atto di forza che dobbiamo fare per noi stesse, per la nostra vita. Non restiamo in silenzio!

di Eliana Avolio