Quando il cane c'è è IN!

Il momento in cui porti giù il tuo cane è quello migliore per fare incontri.
Teoricamente.
Sì perché di solito non ci si imbelletta per portare giù il cane. Non ci si cambia il maglione infeltrito, non ci si maschera le occhiaie. Però, hai una scusa per pascolare in tutta tranquillità intorno al tuo incontro (e magari attaccare bottone se anche lui ha un cane), e per cambiare direzione, nel caso in cui fosse necessario per smettere di inseguire l’ugly malcapitato, con una scusa plausibile… 


Il pantalone del pigiama è OUT!
Il pantalone del pigiama è OUT!

Ci vorrebbe una sorta di motore di ricerca per localizzare gli incontri casuali: uomo alto, moro, vestito di nero, incontrato sotto casa alle ore 14:00 del giorno 10/10/2012… ma no aspetta, credo che una cosa del genere esista!
In America, ovviamente, sul blasonato Times, se non erro! Tra gli affitti e gli scambisti ecco la sezione ‘incontri randomici-innamoramenti continui’: ragazzo moro sulla trentina, vorrebbe ritrovare ragazza bionda incontrata sulla Linea 1, stamattina.

I brufoli a vista sono OUT!
I brufoli a vista sono OUT!

E per fare il paio, dovrebbero inventare anche un’applicazione tipo Grinder o Shazam che sappia trovare gli uomini presenti nel giro di massimo dieci chilometri dalla tua abitazione, indicandotene i dati utili come: nome (anche cognome, sai mai), età, segno zodiacale, e naturalmente, foto.
Lo stato civile è sott’inteso, visto che sarebbe un motore di ricerca per single. Sarebbe anche carino, se, come per il tram, ti dicesse a che ora è previsto che passi sotto la tua finestra, così da poter calcolare tutto il tempo che hai per poterti abbellire al meglio ed evitare di incontrare il tuo uomo alto, moro, vestito di nero, sotto casa alle ore 14:00 del giorno 10/10/2012, con il pantalone del pigiama e una colonia di brufoli sul mento e tetta cadente…

di Simona Angeletti