Rifare il letto è sbagliato: una ricerca lo dimostra

Rifare il letto è sbagliato: una ricerca lo dimostra
Rifare il letto è sbagliato: una ricerca lo dimostra

Arriva dall’università britannica di Kingston e nello specifico dal ricercatore Stephen Pretlove la verità che metterà in crisi tutte le casalinghe “ossessivo compulsive” maniache dei letti rifatti.

Il team di Pretlove, ha analizzato la percentuale di acari presenti nei letti in cui ogni notte dormiamo, e ha scoperto delle cose molto interessanti.

Secondo un modello informatico di analisi infatti, ha osservato il coportamento degli acari nelle situazioni domestiche più classiche e ha concluso che rifare il letto subito dopo esserci alzati risulta essere un comportamento sbagliatissimo per la nostra salute.

Rifare il letto è sbagliato: una ricerca lo dimostra
Rifare il letto è sbagliato: una ricerca lo dimostra

 

Secondo la ricerca condotta dal team Pretlove, lasciare il letto scoperto con le lenzuola alla rinfusa fa bene, specialmente nei soggetti allergici, in quanto in questo modo si crea un ambiente ostile per la proliferazione degli acari i quali invece, prediligono ambienti caldi e umidi proprio come il nostro letto dopo una notte di sonno profondo.

Spiega Pretlove “Gli acari, possono sopravvivere solo ricavando l’acqua di cui hanno bisogno dall’ambiente.” se ne deduce che lasciando scoperto il materasso e i cuscini gli acari non riescano a sopravvivere a contatto con l’aria e sempre Pretlove dichiara “Lasciare il letto sfatto durante il giorno è sufficiente a eliminare l’umidità da lenzuola, cuscini e materassi. Così gli acari si disidratano e poi alla fine muoiono”

Saranno felicissimi i pigri e tutti coloro che si fanno portavoce del movimento “perchè rifarlo se poi la sera si disfa lo stesso?”.

Potrebbe interessarti anche Troppi bidet fanno male alle donne: ecco perché

di Alessia Mariani