Robert De Niro: "Mio padre era gay"

Robert De Niro
Robert De Niro

A distanza di vent’anni dalla morte del padre Robert De Niro Sr, il noto attore ha deciso di dedicargli un documentario dal titolo: Remembering the Artist Robert De Niro Sr, atteso in anteprima l’8 giugno prossimo sulla HBO.
Un gesto di profondo amore e di compassione verso un genitore assente, ma amorevole, un artista geniale e allo stesso tempo tormentato per aver scoperto un’omosessualità che, per la generazione di allora e per il piccolo paesino in cui era cresciuto, non era facile da accettare.
Robert De Niro ha detto: «Non ne so molto di quel periodo. Mi sarebbe piaciuto che ne avessimo parlato. Mia madre non ha mai voluto accennarne; io ero troppo giovane per chiedere… Ma oggi è diverso. Ancora una volta, lo faccio per i miei figli, voglio che si fermino e capiscano che a volte devi agire al momento giusto, perché poi potrebbero passare anni e sarebbe troppo tardi»
L’attore doveva raccontare il padre, la sua omosessualità e la sua arte, si sentiva obbligato a farlo, doveva far conoscere al mondo chi era Robert De Niro Sr, quanti sentimenti e quanta genialità erano racchiuse in quel pittore che sapeva amare, dipingere e combattere nonostante un’omosessualità tanto temuta dalla gente.
Oggi molte cose sono cambiate, ma molti pregiudizi restano.
Gli omosessuali sono uomini e donne, mogli e mariti, padri e madri e nessuno deve, in nessun modo, ostacolare i loro diritti.

di Eliana Avolio