Sofia: via libera alle cure con le staminali

Ci siamo commossi davanti al programma Tv “Le Iene”, quando i genitori di Sofia, con compostezza, educazione e dignità denunciavano il dramma della piccola.


Il popolo dei social network si è mobilitato, condividendo foto e link, sperando di sensibilizzare e far conoscere il dramma di questa famiglia.
Personaggi importanti hanno preso a cuore la situazione. E così, proprio stamattina è in prima pagina sul “Tirreno”, la bella notizia.
Ve la condivido così com’è, senza aggiungere commenti, ma soltanto con un “Forza Sofia” e tanta gioia nel cuore.

Sofia potrà essere sottoposta alla seconda infusione di staminali negli Spedali di Brescia. Hanno aspettato con ansia, un’ora via l’altra, i genitori della bimba che il telefono squillasse. In serata, l’avvocato degli Spedali di Brescia ha chiamato il loro legale: entro le prossime 48 ore Sofia sarà ricoverata e riprenderà la terapia, la cui prima dose le aveva già portato un sensibile miglioramento. La bimba, 3 anni e mezzo, è affetta da leucodistrofia metacromatica, malattia degenerativa terminale che porta a progressiva paralisi e cecità.
Trovate l’articolo completo qui

di Silvia Viali