Tim Cook voleva donare il fegato a Steve Jobs

Steve Jobs e Tim Cook - Fonte: Twitter
Steve Jobs e Tim Cook – Fonte: Twitter

Tim Cook aveva offerto il suo fegato a Steve Jobs, malato di tumore: era il 2009 quando l’attuale Ceo di Apple scoprì di avere lo stesso gruppo sanguigno raro dell’ideatore dell’Iphone. Secondo quanto si legge nella biografia “Becoming Steve Jobs” dei due giornalisti Rick Tetzeli e Brent Schlachter, Tim Cook offrì il suo fegato a Steve Jobs per salvargli la vita.

Era necessario il trapianto di una sola parte dell’organo, ma Steve Jobs, che aveva scoperto nel 2003 di soffrire di questo raro tumore delle cellule neuroendocrine pancreatiche, rifiutò con forza l’offerta del suo braccio destro. Anzi, pare proprio che si sia particolarmente arrabbiato per la proposta del suo vice.

Tim Cook racconta che in 13 anni di vita accanto a Steve Jobs, lui gli aveva urlato contro al massimo cinque volte: e questa era stata una di quelle volte.

Nel 2009 Steve Jobs si sottopose a un trapianto di fegato a Memphis, ma l’operazione non servì a salvargli la vita: Steve Jobs è infatti morto il 5 ottobre 2011 all’età di 56 anni.

di Redazione