10 buoni motivi per cui fare jogging vi cambierà la vita

 

Fare esercizio al chiuso, aspettare file per accedere a un attrezzo, doversi “arrangiare” in spogliatoi spesso al limite dell’igiene e abituarsi alla costante puzza di sudore. Se tutte queste ragioni e altre rendono per voi impossibile un’iscrizione in palestra, c’è un’altra attività che può fare al caso vostro: il jogging.

Cominciare a correre può sembrare semplice, ma la sfida più grande è continuare. Essere costanti in un esercizio fisico per cui non avete pagato nessun abbonamento mensile (spesso è proprio quella la ragione che convince ad andare in palestra…) e che nessuno vi spinge a fare (non è necessario un personal trainer per correre) è una sfida ardua, ma che, una volta vinta, può portare risultati davvero ottimi e duraturi in un tempo breve.

Brown hair woman with headphones jogging
Correre migliora l’umore

Sono molti i motivi per cui correre può rendervi più felici e farvi stare bene con voi stessi:

Lo si può fare ovunque

Al parco? Su un tappeto? In vacanza? Una volta cominciato, non vorrete più smettere di correre e vi ritroverete a mettere in valigia le sneakers anche quando partirete per le ferie.

Fa risparmiare

Si sa, l’abbonamento in palestra è una spesa ulteriore che va ad aggiungersi a tutte quelle che abbiamo, per non parlare del costo di un personal trainer. L’unico costo per andare a correre? Comprare delle buone scarpe da running.

Permette di mangiare più carboidrati

Chi non ama la pasta? Ecco allora una buona scusa per dire di sì a un piatto di spaghetti senza rimorsi. Soprattutto se ci si sta preparando per una maratona, ingerire più carboidrati aiuterà a migliorare la performance grazie al maggior e più prolungato rilascio di energie dato dai carboidrati.

Fa pensare

Andare a fare jogging permette di ritrovare un po’ di tempo per se stessi, tempo per rilassarsi magari accompagnandosi con della buona musica o per pensare mentre si macinano un bel po’ di calorie.

Rimette in forma

A proposito di calorie, correre è una delle attività che ne fa bruciare di più in assoluto. Il modo migliore per indossare di nuovo quegli amatissimi jeans skinny…

Migliora l’equilibrio

I corridori hanno un equilibrio migliore rispetto a chi non corre e ciò gli permette anche di proteggere allo stesso tempo ginocchia e tendini. Ovviamente bisogna esercitarsi con moderazione per evitare ferite da stress.

Aiuta a sopportare il dolore

Correre mette in collegamento con il proprio corpo, rendendo la persona più consapevole di se stessa. Questo permette anche di ridimensionare la concezione di “dolore”, di combattere la pigrizia, ma anche di capire quando bisogna fare una pausa.

Migliora l’umore

Sapere di poter contrastare la noia e la stanchezza facendosi forza e mettendosi in moto dà una sensazione di potere e mette sicuramente di buon umore. Ma si tratta anche di una questione chimica: una reazione nel cervello e nel corpo rilascia endorfine, per cui lo sforzo fisico viene percepito non più come dolore, ma come piacere.

Fa dormire meglio

I corridori tendono a organizzare meglio le loro ore di sonno in modo da migliorare le prestazioni durante la corsa. Correre, infatti, migliora anche la qualità (e la quantità) del sonno.

Rafforza la memoria

L’esercizio fisico aiuta a mantenere giovane la mente e potrebbe addirittura ridurre il rischio di demenza senile, di Alzehimer e di perdita di memoria.

Allora, siete convinti? Quanti riprenderanno o cominceranno a correre dopo le vacanze?

di Melania Rusciano