5 buoni motivi per uscire subito dai gruppi di WhatsApp

 

WhatsApp che bella invenzione… Ma è anche una maledizione, soprattutto per una cosa: i gruppi di WhatsApp! Per carità, sono utili, ci permettono di risparmiare soldi su chiamate e sms se dobbiamo organizzare qualcosa, ci permettono di stare in contatto tra gruppi di amici, riescono a facilitarci l’organizzazione sul lavoro… Ma se usati non in maniera corretta, possono essere il male assoluto, assillandoci, provocando stress e arrivando a odiare WhatsApp, i gruppi, gli amici… tutto il mondo! Ecco perché dovreste subito uscire dai gruppi di WhatsApp!

2014/11/26/whatsapp
Uscite dai gruppi di WhatsApp… ora!

1. L’orrore dei gruppi del “matrimonio”

Che bello, in un gruppo tutti gli invitati possono essere informati in tempo reale… Peccato che poi si finisca semre pre divagare, esagerare con messaggi di congratulazioni e altri che non ci interessano. Noi vogliamo sapere dove, quando e con chi, stop!

2. Persone che non conoscete

Ma chi vi ha messo in questo gruppo? E chi sono tutte queste persone? Aiuto, scappiamo subito prima che sia troppo tardi!

3. Abusi di emoji

Per carità, siamo i primi ad adorarle, ma non si può sostenere una conversazione con le faccine… No, non si può!

4. Impossibile organizzare un’uscita

Più persone ci sono nel gruppo, più sarà impossibile darsi appuntamento tutti insieme. E quando troverete la data giusta, arriverà il guastafeste a mandare tutto all’aria. Meglio pochi, ma buoni.

5. Il male dei messaggi vocali

Se uso un servizio di messaggistica, magari è perché non voglio o non posso rispondere e parlare al telefono: perché mandare messaggi vocali? Così tutti sentono quello che ci diciamo?

di Redazione