5 regole per frequentare la palestra

Dopo avervi dato consigli (interessanti se li avete letti, utili se li state mettendo in pratica) sul detox e le sue mille virtù, vorrei affrontare un altro buon proposito tipico e topico del periodo: l’iscrizione in palestra.

Ebbene sì. Puntuale come l’herpes quando avete la serata limone assicurata, a gennaio scatta il bisogno atavico di rimetterci in forma. Sarà forse la mezza dozzina di pandoro farcito che ci siamo fatti durante le feste?

Fatto sta che, armata di buone intenzioni, la fanciulla, dopo aver vagliato il congelamento delle chiappe correndo da sola e aver compreso che la piscina e i colpi ai capelli non concordano, decide che, solo grazie all’imposizione delle mani, non rientrerà nei jeans che portava il 25 novembre e si affida a qualcuno che la possa supportare.

...ho mangiato troppo, ma ora sono pronta all'allenamento!
Ho mangiato troppo, ma ora sono pronta all’allenamento!

E si iscrive in palestra. E li conosce il personal trainer. E comincia un’inesorabile rincorsa all’obiettivo. 

Il personale trainer può essere tante cose: una rottura di maroni, il vostro migliore amico, lo spronamento del quale avete bisogno, l’incubo che minaccia i vostri sogni disturbati dall’acido lattico, ma non deve MAI essere un autodidatta ben informato da internet e nemmeno l’amico di vostro fratello, al secondo anno di scienze motorie.

Volete SERIAMENTE rimettervi in forma?

Allora scegliere una persona SERIAMENTE preparata.

...imparerò a sollevare i pesi anche io? mah...
Imparerò a sollevare i pesi anche io? Mah…

Individuato il personaggio che fa per voi, fate si che diventi confessore e psicologo, raccontate la verità, tutta la verità nient’altro che la verità, affidatevi e fidatevi.

Punto.

Ma perché, dopo una settimana di incontenibile entusiasmo, mi si affloscia la voglia come l’erezione di un sedicenne davanti a un nudo della Fletcher?

Ovvio no scioccherelle? Perché nessuno di immensamente saggio vi ha detto come far durare la fiamma della passione per la palestra!

...avessi iniziato da piccola...
Avessi iniziato da piccola…

Ed ecco quella fanciulla immensamente saggia della vita quale nemmeno sapevate di non poter fare a meno…

… C’EST MOI!

Bene, fatte le dovute presentazioni, ecco le 5 regole per non scappare a gambe levate, dopo la seconda sessione di squat!

1- MEGLIO SOLI O BEN ACCOMPAGNATI?

...con le amiche gli addominali diventano più piacevoli... forse...
Con le amiche gli addominali diventano più piacevoli… forse…

Lo sapete voi, nel senso… c’è chi ha la necessità di avere l’amica del cuore al fianco, che le reggerà il tappetino quando le braccia saranno davvero troppo tremule e che non giudicherà il grado di rosso del vostro viso, quando uscirete dalla Zumba; e chi invece, preferisce andare in avanscoperta senza qualcuno a coprire il fianco (solitamente sono quelli che si allenano con le cuffiette e faticano a salutare) che bastano a loro stessi, con il fantasmagorico carico di auto-determinazione che li contraddistingue… tanta stima per questi Rocky Balboa del fitness!

2- DIVERSIFICAZIONE

Una keyword importante come poche, specialmente se siete neofite animate da non troppo trasporto. Scegliete una palestra con un buon planning corsi, che possa farvi decidere se lavorare in sala, o partecipare a una tonificazione di gruppo, per esempio.

3- PRIMA CLASSE, MA È UNO SBALLO!

va bene essere sempre carine, ma non per forza coordinate come nei college!
Va bene essere sempre carine, ma non per forza coordinate come nei college!

Questo, oggettivamente, è una mia prerogativa ma, fossi in voi, eviterei quelle palestre modello club esclusivo con fase di make up pre entrata in sala corsi e completino e scarpa firmata, che se no non si può. Non dico che non sia figo avere la filippina che ci passa la salvietta quando ci laviamo la faccia, ma ho sempre trovato quei posti di eccessiva pressione. Cioè, va benissimo avere lusso comfort e tracotanza, ma se lo stress al leggings da indossare mi assale, preferisco evitare!

4- NON DI SOLA FATICA È FATTO L’UOMO… LA DONNA POI… 

Quasi tutte le palestre, ormai, consentono un paio di prove omaggio, no? Bene, sfruttatele! E, oltre a capire per bene se c’è un team valido e un ambiente pulito, regolatevi sul via vai nelle vostre ore di frequentazione. Perché anche gli occhi necessitano di essere allenati e non si sa mai che il luogo dove rimetterci in forma non coincida con quello dove trovare l’amore… o una nuova compagnia! Che poi, se un ragazzo vi ammicca dopo 45 minuti di spinning, è già amore!

5- CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE

I tutorial di Belen, che fa la gatta pazza in sala pesi (e specifico SALA PESI, altrimenti siete su Youporn…), vanno bene se siete predisposte per quel genere di lavoro, ma anche se avete la giusta preparazione a riguardo! Farsi male in palestra è un attimo, se non vi affidate ai consigli di qualcuno di pratico e affidabile. Va bene che il crossfit è molto di moda, ma i risultati non si conseguono solo lì! E comunque nessuno dice che non ci possiate arrivare, bisogna solo fare le cose con i giusti tempi!

di Alice Nember