6 modi per migliorare la propria reputazione

 

Migliorare la propria reputazione, online e offline, a livello lavorativo (e non solo) è molto importante, per avere più visibilità, più chance di mettere in mostra quello di cui si è capaci, più possibilità di mettere a segno colpi vincenti sul lavoro. E magari ci può anche aiutare ad avere nuovi contatti e nuove possibilità lavorative. La costruzione della propria reputazione (o Self Brand per dirla con un termine inglese) è fondamentale, per poter far vedere di che pasta siamo realmente fatti. Ecco i consigli di Donatella Rampado, che ha scritto il libro “SelfBrand L’evoluzione – Fate di voi stessi un autentico Brand”.

Ponetevi un obiettivo

1. Bisogna avere un progetto professionale o personale che ci spinga a cresce: senza un’idea da realizzare non si va da nessuna parte.

2. Bisogna avere un traguardo, un obiettivo, da raggiungere per motivarci a continuare su quella strada.

Studiate l’ambiente in cui vi muovete

3. Informarsi in merito alle persone e alle aziende di riferimento che potremmo incontrare nel percorso che affronteremo per raggiungere il nostro traguardo.

4. Pianificare il proprio progetto, fare una scaletta, con tempi e cose da fare.

Non mollate|

5. Monitorare costantemente la propria reputazione e correggere il tiro se abbiamo sbagliato qualcosa o se qualcuno si è messo in mezzo per metterci i bastoni tra le ruote.

6. Non mollare, correggere il tiro e riprovarci: only the brave!

Ed ecco qualche consiglio per la reputazione online, da non sottovalutare!

Fonte: Vanity Fair

di Redazione