8 cose che (forse) non sai sull’Australia

 

L’Australia è il paese dei sogni, tra le mete più ambite del mondo. Tanto lontana dall’Italia quanto affascinante, è il posto idale per stare a contatto con la natura, fare esperienze acquatiche oppure visitare una delle principali città, prime fra tutte Sydney. Ma ecco cosa devi conoscere su questo pase prima di partire.

1. Costa cara

Forse questa cosa l’avrete già sentita o letta da qualche parte.  L’Australia è cara, la vita costa più o meno il doppio di quella italiana un pò per tutto come per l’acquisto di alimentari, affitto o mezzi di trasporto. Se state dunque pensando di fare un viaggio in Australia, cercate di avere diversi soldini da parte.

Australia città
Australia città

2. Non è possibile bere al di fuori dei locali

Giusto per evitare gaffe, in Australia è possibile fare una bevuta esclusivamente nei locali. Dunque non fatevi idee strane di girare per strada con i mano una birra aperta, perchè non si può fare.

3. Mettetevi l’animo in pace: non la si può visitare tutta

Se pensate di stare in viaggio un mese, sappiate che non basterà a vederla tutta. L’australia è molto grande.

4. Ci sono diversi animali pericolosi

In Australia, oltre a poter incontrare dei fastidiosissimi scarafaggi, dovrete stare attente  ai ragni o ai serpenti  che potreste trovare fuori città.

5. Koala e canguri non si trovano facilmente

Per andare a trovare i canguri e i koala, dovrete organizzare una gita presso i parchi naturalistici.

Koala
Koala

6. Esistono gli Hamburger di carne di canguro

Questo piatto potrebbe essere non proprio di vostro gradimento – specialmente se siete  vegetariane o vegane – ma molti dicono che sia buonissimo.

7. Il sole è potente

Quando andate al mare, magari per provare l’ebbrezza del surf o semplicemente per lasciarvi crogiolare su una spiaggia, fate molta attenzione al sole poichè qui è molto forte e dannoso per la nostra pelle.

Australia mare
Australia mare

8. Non parlano solo inglese

Gli australiani, diversamente da come si pensa comunemente, non parlano propriamente inglese, nel senso che hannno qualche parola che si differenzia dall’inglese americano.

 

 

di Marianna Feo