8 Social Network alternativi che non conosci

Una delle cose che adoriamo di più dei social network è la possibilità di condividere con altre persone le nostre passioni e i nostri interessi, intrecciando spesso conoscenze e amicizie virtuali: ecco quindi spiegate quelle valanghe di iscrizioni a gruppi e mi piace messi a ogni pagina che ci aggrada. Ma se questo non bastasse? E se sentissimo il bisogno di uno spazio d’aggregazione virtuale più esclusivo? Date un’occhiata a questi social network a tema!

Fede e preghiera

Se siete persone particolarmente religiose, date un’occhiata a Prayerbox.co e Lineforheaven.com: il primo vi permette di connettere al nuovo profilo tutti i vostri account social, inviare preghiere ai vostri contatti, fare donazioni online e reperire informazioni su eventi e seminari nelle chiese e gruppi di preghiera vicino a voi.
Al posto del mi piace avrete anche un tasto Amen, più a tema di così!

Line for heaven, invece, è una community multiculturale nel quale è possibile discutere con gli altri membri riguardo la propria confessione religiosa e far conoscere a tutti il proprio credo: dimostrando di essere persone buone e tolleranti, ci verranno assegnati dei punti Karma, in modo da segnalare agli altri utenti il nostro grado di rettitudine spirituale.

Schermata 2015-07-13 alle 14.11.41
Lineforheaven.com, il social dove acquisisci punti karma

Genitori single e divorzio

Per spiegare a tutti cosa sia Gengle.it riportiamo direttamente la spiegazione del sito: “GenGle è il primo social network dedicato ai Gen-itori Sin-gle per dare loro, e ai figli che lo accompagnano, l’opportunità di farsi una nuova cerchia di amici.Gengle è un social italiano ideato da Giuditta Pasotto e nato con lo scopo di aiutare i genitori single a riprendere il controllo della propria vita: dopo una separazione, attività come una vacanza, un viaggio e una cena tra adulti sembrano veramente irraggiungibili.
Grazie a Gengle, ogni genitore single o vedovo può mettersi in contatto con altri genitori nella stessa situazione e organizzare assieme a loro attività per i propri bimbi.

Con una grafica decisamente meno accattivante, ma con un simile intento, è Divorce360.com, un social interamente dedicato a coloro che si stanno per imbarcare nel complesso viaggio della separazione e del divorzio: sul sito potrete condividere la vostra esperienza e i vostri dubbi con uomini e donne che come voi la stanno affrontando, ricevendo non solo supporto morale, ma anche legale nel caso aveste qualche dubbio riguardo l’iter burocratico (fate attenzione: il sito è statunitense, quindi l’aspetto legale del sito per noi italiani non ha valenza poiché diversi sono i codici giuridici).

 

gengle
Gengle.it, il social per genitori single

 

Scuola e insegnanti

Altro social interamente italiano, nato con lo scopo di aiutare gli insegnanti a migliorare la didattica utilizzando strumenti meno standard e più tecnologici. Socloo permette a tutti i docenti di discutere apertamente sui metodi d’insegnamento, di condividere metodologie, esercizi e compiti per i propri alunni e di erogarli direttamente sul web.

Il progetto si configura quindi come un esperimento tra una piattaforma di e-learning e il social vero e proprio: se siete insegnanti potrebbe essere il modo giusto per dare una svolta al vostro modo d’insegnare!

 

socloo
Socloo, the social school

 

Hobby e passioni

È proprio vero che dentro Internet per ogni hobby e passione esiste un piccolo luogo dedicato! Tra i più divertenti e interessanti in particolare ne segnaliamo tre:

Ravelry.com è un social dedicato a tutti coloro che amano sferruzzare, appassionati di lavori a maglia e uncinetto.

Zazie.it permette a tutti gli appassionati italiani di libri e lettura di creare un account dove condividere i propri gusti letterari e ricevere consigli da altri lettori.

Redkaraoke.com permette a tutti coloro che possiedono un microfono (oppure hanno scaricato l’app per smartphone) di unirsi in gruppi di Karaoke e cantare tutti insieme!

 

zazie
Zazie, il social per chi ama la lattura

 

Credits: 3dprestige.com, kaleido-scopio.it, culturaeculture.it

di Giordana Moroni