Accavallare le gambe: un gesto sexy che può diventare pericoloso

L’accavallamento delle gambe per una donna è senza dubbio un gesto molto sexy e una postura che con buona probabilità fa girare la testa a molti uomini: sapendolo, perché non farlo? Ecco senza tergiversare tutte le motivazioni: l’accavallamento rappresenta uno sforzo notevole per diverse parti del corpo: vene varicose, ginocchio, bacino, area pelvica e schiena.
Tempo fa anche il Wall Street Journal si è scomodato per ricordarci a quali conseguenze si può andare incontro: dolori al ginocchio, sforzi per l’anca e affaticamento del pavimento pelvico. Insomma, dall’anca fino al ginocchio, non una parte del nostro corpo è contenta quando noi al contrario, ci sentiamo belle e seducenti.

A essere sincere questa non è proprio una notizia dell’ultima ora dato che l’argomento in questione è da sempre stato oggetto di discussione: da quando però medici e giornali importanti hanno ricominciato a parlarne ecco che tutte noi ci riponiamo la stessa domanda.

Gambe accavallate sì o no?

accavallare-le-gambe
Una posa sexy e pericolosa

Tranquille, come per tutto il resto, anche in questo caso è sempre l’eccesso che causa un problema: se accavalliamo le gambe per poco tempo certo non danneggiamo nessuna parte del nostro corpo.
Merita un filo di attenzione la postura che assumiamo durante il giorno mentre lavoriamo, soprattutto se passiamo molte ore sedute davanti a una scrivania e assumiamo la stessa posizione.

Accavallare le gambe per molto tempo infatti, non aiuta la  circolazione: il flusso circolatorio rallenta, il sangue fatica a risalire dai piedi al cuore e questo può favorire la comparsa di ristagni e gonfiori: insomma, in poche parole creiamo terreno fertile per la tanto odiata cellulite.
Se poi già soffriamo di vene varicose sarebbe meglio trovare un altro modo per risultare sexy evitando ulteriori problemi antipatici.

Trucchi e rimedi

Sappiate che le vostre gambe stanno bene se distese: accavallatele giusto nella pausa caffè e scordatevi di scimmiottare allegramente la bellissima Sharon Stone.
Se proprio dovete prendere spunto da qualcuno osservate la posa della raffinata Kate Middleton, sempre perfetta nella sua posa Duchess Slant leggermente inclinata: ginocchia e caviglie sono vicine, mentre le gambe si inclinano leggermente da un lato.
Per nulla stupida la principessa che in questo modo risulta splendida in tutte le foto senza rinunciare a femminilità e comodità.

accavallare-le-gambe
Duchess slant

Quali quindi le giuste contromisure?
Il top sarebbe poter stare sedute alla scrivania con le gambe tese in avanti e leggermente sollevate da uno sgabello per favorire il flusso sanguigno, accavallare le gambe solo di tanto in tanto per poi alzarsi, fare qualche passo, salire e scendere dalla punta dei piedi rimettendo in moto il microcircolo scongiurando cosi pesantezza e gonfiore.

Lo sapevi che…

Se vi state misurando la pressione mai accavallare le gambe: è provato infatti che questo gesto favorisce un aumento transitorio dei valori compromettendo l’analisi finale.
Se siete di quelle che, sempre credendo di essere sexy, si passano le mani tra i capelli sovente, controllatevi, a lungo andare questo banale gesto può rovinare la fibra della vostra splendida chioma.
Se più o meno consapevolmente vi bagnate le labbra con la lingua… no no no no… mettete in pericolo la già delicata barriera protettiva della mucosa che cosi facendo si inaridisce screpolandosi ancora di più.

di Cristina Saglietti