Assicurazione per le casalinghe: che fine ha fatto?

Casalinghe d’Italia, lo sapete che ogni anno dovete obbligatoriamente pagare un’assicurazione? Nel nostro paese, 9 milioni di persone svolgono i lavori domestici nelle proprie abitazioni, chi per scelta, chi perché ha perso il lavoro. Per tutte queste persone esiste un’assicurazione Inail obbligatoria per legge, che ci tutela in caso di incidenti domestici con conseguenze gravi. E’ pensata sia per le donne sia per gli uomini: come funziona e come fare per mettersi in regola?

Se vi occupata della casa, dovete pagare un'assicurazione!

Per poter sottoscrivere l’assicurazione Inail per le casalinghe e i casalinghi c’è tempo fino al 31 gennaio. La somma da pagare è davvero ridicola: 12.91 euro l’anno, che è totalmente a carico dello stato se il reddito individuale non supera i 4.648,11 euro o se la persona vive con un nucleo familiare il cui reddito complessivo non supera i 9.296,22 euro.

Devono assicurarsi le persone con età compresa tra i 18 e i 65 anni, uomini e donne, che lavorano in modo abituale ed esclusivo per la cura della casa e dei famigliari. Chi ha un lavoro extra casalingo, non deve pagare questa assicurazione. L’assicurazione è rivolta anche agli studenti che si occupano della propria casa, i pensionati, i cittadini stranieri che vivono in Italia e non hanno altra occupazione, chi non lavora tutto l’anno.

In caso di infortunio si riceve un indennizzo quando l’invalidità è permanente e supera il 27%. E’ previsto un indennizzo anche in caso di morte. Chi non paga l’assicurazione può andare incontro a una sanzione!

Per maggiori informazioni, chiamate il contact center dell’Inail, 803164, o visitate il portale ufficiale.