Attenzione alle due nuove truffe su Whatsapp

Nel 2016 sono state tante le truffe che, purtroppo, vi abbiamo raccontato, molte delle quali sfruttavano Whatsapp e la smania di condividere tutto prima di verificare per poter compiere dei veri e propri raggiri ai danni di chi non faceva particolare attenzione. Non pensiate che con l’arrivo del 2017 le cose siano cambiate, anzi: la Polizia Postale mette in guardia in merito a due nuove catene di Sant’Antonio che vengono condivise su Whatsapp e che possono essere decisamente nocive. Il rischio è finire su siti truffa o fornire dati personali o quelli della carta di credito, ma anche di attivare inutili abbonamenti costosissimi.

Occhio ai link che aprite su Whatsapp!
Occhio ai link che aprite su Whatsapp!

La truffa di Mediaworld

Una vita da social, la pagina Facebook della Polizia Postale, ci mette in guardia da un messaggio che arriva su Whatsapp e che ci annuncia che possiamo vincere un buono spesa da 150 euro partedipando a un sondaggio. Il messaggio è accompagnato da un link: se cliccate sopra, si attiva un costoso servizio in abbonamento.

Lo stesso messaggio è stato individuato anche su Messenger, Telegram e anche via sms, fate attenzione, non aprite nulla, cancellate il messaggio e avvisate tutti i vostri contatti!

La truffa delle Poste Italiane

Il messaggio che ci arriva ci invita a cliccare su un link per ottenere un buono statale di 500 euro attraverso le Poste Italiane. Non è vero niente, non ci spetta nessun bonus e cliccando facciamo la stessa fine che abbiamo fatto per la truffa di Mediaworld.

di Redazione