Cancellare i colleghi da Facebook è mobbing

 

Attenzione a rimuovere i vostri colleghi dall’elenco degli amici di Facebook. Secondo un tribunale per il diritto del lavoro in Australia, questa mossa può essere considerata come un atto di mobbing, come un atto di persecuzione da ufficio. Tutto è nato dalla protesta di Rachel Roberts, una donna che lavorava in un’agenzia immobiliare: si lamentò con il titolare del comportamento della moglie, Lisa Bird, dirigente con il marito dell’agenzia, perché le case a lei assegnate non venivano abbastanza pubblicizzate. Lisa accusò Rachel di comportarsi come una scolaretta che va dal maestro e decise di toglierla dalle amicizie di Facebook. Non l’avessa mai fatto!

facebook1
Cancellare un collega da Facebook può essere considerato mobbing?

La sentenze del tribunale per il diritto del lavoro sottolinea che la cancellazione di per se non è un atto di mobbing, ma lo può diventare. Rachel Roberts ha anche raccontato ai giudici tutta una serie di cose che ha dovuto subire: azioni che le avevano provocato ansia e depressione.

Per questo motivo i giucidi hanno deciso di considerare la scelta di Lisa Bird come un possibile atto di mobbing: un gesto che dimostra una “mancanza di maturità emotiva” che indica un “comportamento irragionevole“.

facebook2
Scoprire chi ti ha cancellato è facile con l’App Who deleted me!

E dopo la nascita dell’app Who deleted me, disponibile per iOS e Android, ora scoprire questi atti di mobbing è anche più semplice: fate attenzione a chi cancellate da Facebook!

di Redazione