Capodanno quest’anno durerà un secondo in più

La notte di Capodanno durerà un secondo in più. Ebbene sì, questo 2016, che non è stato un grande anno per molti di noi, anche dal punto di vista dei personaggi della musica e del cinema che ci hanno lasciato, ci tedierà per un intero secondo in più. L’anno bisesto sembra proprio non volersene andare: e pensare che noi non vedevamo l’ora di sbarazzarcene, per dare il benvenuto a un 2017 che, lo speriamo di tutto cuore, sarà decisamente più magnanimo con noi. Ma perché Capodanno durerà un secondo di più?

Ecco perché da noi non si brinderà comunque in ritardo!
Ecco perché da noi non si brinderà comunque in ritardo!

Alle ore 23:59:59 della notte tra il 31 dicembre 2016 e il primo gennaio 2017, gli orologi di tutto il mondo faranno un tic in più prima di cambiare orario: tutta colpa del secondo intercalare, utilizzato per sincronizzare gli orologi con la rotazione del pianeta, che non è esattamente di 24 ore, ma può essere irregolare a causa di maree, interazioni gravitazionali.

In Italia, in realtà, sarà un po’ diverso a causa del fuso orario: l’Istituto Nazionale di Ricerca in Metrologia, Inrim, ci dice l’aggiunta del secondo da noi sarà all’una del primo gennaio, quando ormai avremo abbandonato il 2016.

Quindi magra consolazione: da noi il brindisi sarà in orario e non avremo un secondo in più del 2016… per fortuna, sennò chi altri ci portava via?

di Redazione