Combatte il sessismo con gli assorbenti

 

L’artista tedesca Elone ha pensato di affrontare il problema della violenza sulle donne in un modo eclatante che di sicuro richiamerà l’attenzione di molti: ha tappezzato le vie di Karlsruhe, la sua città, con assorbenti sui quali ha lasciato messaggi forti ed esplicativi.

tumblr_nkwsn04OVJ1tfa8hgo1_1280
Gli assorbenti con cui l’artista ha tappezzato la sua città

“Immaginate se gli uomini fossero disgustati dallo stupro come lo sono dal ciclo”, ha scritto Elone su uno dei tamponi.

Perché proprio l’assorbente?
Perché da un lato, i corpi delle donne molto spesso sono visti come campi per atti di vandalismo, perseguitati e oggettivati; dall’altro, sono spesso cancellati, negati, quando si tratta di parlare di realtà come le mestruazioni.

L’artista si serve di questo oggetto, ingiustamente considerato un tabù, per lanciare una campagna potente: gli assorbenti costringono lo spettatore a guardare il corpo delle donne in modo non convenzionale, a pensare all’eguaglianza fra uomini e donne, laddove “femminismo”, spiega Elone, non significa “odio nei confronti degli uomini”, ma appunto rispetto reciproco, uguaglianza, attenzione.

di Eliana Avolio

  • In questo articolo:
  • News