Come camminare per non cadere sul ghiaccio

 

Ammettetelo, non nascondetevi: quante volte siete cadute mentre camminavate sul ghiaccio? Non c’è niente di cui vergognarsi, capita a tutti, una o, nella maggior parte dei casi, più volte nella vita. Diamo la colpa al ghiaccio, alle scarpe sbagliate (certo, il tacco 12 non aiuta), ma lo sapete che in realtà è tutta colpa nostra? Il fatto è che ci vuole la tecnica giusta e chi ce la può insegnare se non chi “cammina” ogni giorno sul ghiaccio? Ecco che grazie ai pinguini potremo imparare la mossa giusta per non cadere più sul ghiaccio: sarà il nuovo mood dell’inverno!

camminare-sul-ghiaccio-pinguino
Dai pinguini possiamo imparare a camminare sul ghiaccio

Allora, innanzitutto non camminate perfettamente dritte e dimenticatevi di portare il busto all’indietro: non riuscireste a stare in piedi per più di un passo. Il segreto dei pinguini è quello di mantenere il centro di gravità perfettamente in linea con il piede che durante il passo si trova davanti, quindi spostando il busto in avanti.

camminare-sul-ghiaccio-pinguino1
Busto sempre in avanti!

I pinguini camminano anche molto lentamente: piccoli passi, sicuri e decisi, portando il baricentro sul piede anteriore vi aiuteranno a non fare più brutti scivoloni sul ghiaccio, che non solo ci fanno fare pessima figura, ma possono anche provocare fratture, traumi e lividi che potrebbero rendere più amaro il nostro inverno.

Pronte per la mossa del pinguino? Per non cadere come questa povera bimba…

di Redazione