Come capire se gli piaci? Te lo dice il linguaggio del suo corpo

Ammettiamolo, gli uomini non sono poi così misteriosi. Al confronto con noi donne potremmo quasi dire che sono dei libri aperti. C’è, però, un momento nella conoscenza reciproca in cui noi signorine siamo assalite dai dubbi: gli piaccio oppure no? Farà la prima mossa o devo farla io? Quante volte ci siamo fatte queste domande amiche? Ebbene, c’è un’ottima notizia: per capire se abbiamo fatto colpo ci basta studiare il linguaggio del corpo maschile.

landscape-1432732184-gettyimages-478167217
Il linguaggio del corpo maschile parla chiaro: occhi, mani e atteggiamento ci dicono se ci trova irresistibile.

Lo psicologo Arthur Arun sostiene che per capire se ci piace qualcuno bastano tra i 90 secondi e 4 minuti. Secondo lui l’interesse scatta per il 55% attraverso il linguaggio del corpo, per il 38 per cento dalla voce e solo per il 7 per cento dalle parole. Questo significa che parliamo con il nostro corpo e lo fanno anche gli uomini. E allora come capiamo se ci desidera o meno? Aguzzate la vista signore, ma sempre con discrezione.

Occhio alle pupille

pupille
Lo sguardo è il primo indizio per capire se abbiamo fatto colpo. Occhio alle pupille dilatate!

Lo sguardo è una delle armi di seduzione più affilate che abbiamo a disposizione. Possiamo sbattere le ciglia come cerbiatte impaurite, o accendere la passione con uno sguardo o abbassare gli occhi come fossimo delle timidone. E l’uomo come usa i suoi occhi? Ebbene, sempre secondo gli psicologi, se il nostro lui è attratto da noi avrà le pupille dilatate! Mi raccomando, amiche, non fissiamolo come se fosse una visita oculistica, ma cerchiamo di notare questo piccolo dettaglio in modo quasi impercettibile. Altre indizi? Notiamo se regge il nostro sguardo, a meno che non si tratti di un tipo particolarmente timido!

Attenzione alle mani

mani uomo
Come muove le mani?

Dopo lo sguardo, le mani sono una delle parti del corpo che usiamo di più per il corteggiamento e la seduzione. E a noi donne piacciono quelle maschili, forti, grandi, vigorose. Facciamo attenzione ai suoi gesti, allora, notando ad esempio se gioca con qualcosa, segnale inequivocabile di desiderio sessuale. Si tocca i capelli o i bottoni della camicia? Sveglia, non vede l’ora di accarezzare noi! Facciamoci avanti senza paura.

L’atteggiamento parla chiaro

Couple Sitting on Bench Paris, France
Come sta seduto, come tiene le braccia e le gambe: tutti segnali del desiderio maschile.

Ci sono atteggiamenti maschili che non ingannano. Ad esempio se ci tocca le spalle mentre siamo seduti uno accanto all’altra, se appoggia il suo braccio sulla nostra sedia. Occhio anche a come si siede, se sta impettito con le braccia conserte probabilmente non è il tipo giusto per noi, viceversa se si siede in relax, con le braccia aperte e rilassate, il gioco è fatto! Guardiamo anche le gambe, se sono incrociate o accavallate bisogna ancora lavorarci, se invece sta in piedi con le gambe ben piantate a terra, ci sta dicendo che ci vuole!

Scopri se gli piaci con un test

Close up of man and woman's hands holding together in a cafe. Flirting, romanticising, making out concept. Shot with large aperture lens in shallow focus.
La prova definitiva? Appoggiamo le mani aperte sul tavolo col palmo in su e vediamo se le prende per stringerle.

Non ci resta che metterlo alla prova con l’esperimento del mirroring. Di che si tratta? In parole povere di emulazione. Proviamo a mettere una mano sul tavolo e vediamo se il nostro uomo fa lo stesso, oppure tocchiamoci il collo e proviamo il test. Quando due persone sono attratte tra loro, si tende infatti a copiare la gestualità dell’altro. Altro test è quello delle mani: appoggiamole aperte sul tavolo e con i palmi verso l’alto o sulle nostre ginocchia, a questo punto lui dovrebbe prenderle tra le sue e via alla passione!

di Fabiana Pellegrino

  • In questo articolo:
  • Amore