Come coltivare il basilico sul balcone?

 

Se amate le piante aromatiche, potete fare un piccolo orto anche sul vostro balcone. Una delle prime piante da seminare è di sicuro il basilico, è una delle piante aromatiche più amate ed usate, molto versatile, pensate al pesto, al basilico sulla pizza, alla caprese… Va piantato in primavera e se gestito correttamente dovrebbe arrivare almeno fino all’autunno. Il basilico è una pianta annuale, quindi questo vuol dire che in inverno la pianta secca. La semina deve avvenire in vasi anche di medie dimensioni riempiti di terriccio universale.

Il pesto col basilico
Il pesto col basilico

Una volta riempito il vaso, seminate in maniera sparsa e omogenea i semi di basilico sulla superficie e poi ricopriteli con qualche centimetro di terriccio (quindi non riempite il vaso fino all’orlo). La semina dovrebbe avvenire fra febbraio e marzo o a fine maggio e inizio giugno.

I vasi devono essere messi su una parte del balcone soleggiata, ma non al sole diretto tutto il giorno, altrimenti bruciate le foglie. Il basilico è una pianta che ama l’acqua, quindi dovete innaffiarlo spesso, anche dopo la semina, possibilmente al mattino.

Se non lo annaffiate abbastanza, vedrete le foglie appassire e accartocciarsi rapidamente. Di solito è veloce a germogliare, una settimana o poco più, mentre le foglie vanno raccolte dopo almeno un mese dalla semina.

Dopo aver raccolto le foglie, noterete che cominceranno a nascere dei fiori: dovete potarli in modo da far sì che la pianta metta altre foglie.

Foto: WikimediaWikimedia

di Laura Seri