Come eliminare le macchie di sangue?

 

Può capitare di macchiarsi un vestito col sangue, magari un taglietto, una leggera epistassi… solo che le macchie di sangue sono difficili da mandare via, specie se sono vecchie. Una volta asciutte non vanno più via, per cui è importante agire tempestivamente. Se la macchia è freschissima, usate l’acqua fredda (mai l’acqua calda col sale): riesce ad eliminare subito la macchia. L’alternativa è l’acqua ossigenata, ma sui capi colorati e delicati rischiate di danneggiare la stoffa. Una volta applicata ripetutamente l’acqua ossigenata, si sciacqua con acqua fredda o col normale detersivo.

Il Sapone di Marsiglia contro le macchie di sangue
Il Sapone di Marsiglia contro le macchie di sangue

Si può anche sciacquare la macchia con un impasto di acqua e sale, deve essere sovrasatura la soluzione e poi lavare tutto con acqua fredda. Se non avete il sale, potete provare con del normale sapone, senza esagerare perché poi è difficile sciacquarlo.

Per le macchie persistenti si può usare un cucchiaino di ammoniaca disciolto in acqua, ma questo rimedio non va usato con capi di lino, seta o lana, altrimenti li rovinate. Per tessuti facilmente lavabili e non rovinabili (vedi indumenti intimi), potete sfregare col dentifricio, poi sciacquare con acqua fredda e infine usare i normali detersivi (va bene anche il sapone di Marsiglia).

Qualcuno usa anche la saliva per sfregare macchie molto piccole: gli enzimi in essa contenuti aiutano a eliminare il sangue. Per i capi delicati, invece, è consigliata l’applicazione di acqua frizzante.

Foto: Wikimedia

di Laura Seri