Come evitare che il formaggio faccia la muffa in frigo

Succede a tutte noi: mettiamo il formaggio in frigorifero e dopo pochi giorni ci ritroviamo con una piantagione di muffa al suo posto. Ma come fare per evitare che il formaggio in frigo ammuffisca? Bisogna distinguere fra formaggi freschi e stagionati. Di solito la muffa si forma di più sui formaggi freschi e meno su quelli stagionati, ma molto dipende dal tasso di umidità del frigorifero in quanto l’umidità favorisce la crescita delle muffe. Più lasciamo il formaggio in frigo e più daremo tempo alla muffa di formarsi.

Muffa sul formaggio
Muffa sul formaggio

Visto che non possiamo mangiarci mezzo chilo di fontina tutta insieme, il trucco sta nel comprare pezzi di formaggio che mangeremo subito e pezzi da mettere sottovuoto da aprire quando abbiamo finito i primi. Questo se compriamo grandi quantità di formaggi in una volta, altrimenti bisogna semplicemente comprarne pezzi più piccoli in modo da consumarli rapidamente.

Quando mettiamo del formaggio in frigo, poi, conviene avvolgerlo in un tovagliolo di stoffa, di carta o nella carta del pane, meglio evitare i sacchetti di plastica o la classica pellicola perché trattengono l’umidità e quindi favoriscono le muffe. Però ci sono dei formaggi come il gorgonzola che non è possibile lasciare liberi, impestano tutto il frigorifero: in questo caso bisogna per forza rinchiuderlo in un sacchetto per alimenti, però provate a metterci dentro una zolletta di zucchero, dovrebbe assorbire l’umidità.

E quando il formaggio è già ammuffito? Se è una forma intera, non tagliata ed è formaggio ammuffito o la si gratta col coltello o la si lava sotto l’acqua asciugandola. Se invece è un pezzo di formaggio già tagliato, tocca tagliare via direttamente la parte ammuffita.

Ci sono poi caciotte e formaggi stagionati che in teoria potreste tenere anche fuori frigo, sempre avvolti da un telo di stoffa.

Foto: By Thomas BressonOwn work, CC BY 3.0, Link

di Laura Seri