Come funziona il contraccettivo in gel

 

Non si spalma, non si ingerisce, ma si inietta nella zona interessata. Il gel potrebbe essere una nuova frontiera per la contraccezione maschile. Questa nuova soluzione è stata studiata da alcuni ricercatori americani, che hanno testato il prodotto sulle scimmie: su 16 macachi Rhesus, il gel è riuscito a evitare concepimenti durante tutta una stagione degli amori – circa 6 mesi – contro un tasso di gravidanza che in questo periodo è pari all’80%.

Il contraccettivo sperimentale si chiama Vasalgel e potrebbe in futuro essere la migliore alternativa alla vasectomia ovvero la pratica chirurgica di “sterilizzazione” dell’uomo. Inoltre, l’applicazione del gel avrebbe un effetto facilmente reversibile.

Come funziona

sesso e salute
Contraccetivo maschile

Il gel contraccetivo è un prodotto non farmacologico che, quando viene iniettato nei vasi deferenti – ovvero i dotti che portano lo sperma dai testicoli all’uretra – forma un idrogel all’interno,  riempiendo così i vasi e funzionando come barriera al passaggio del liquido seminale.

Per quanto concerne gli effetti collaterali nell’uso di questo contraccettivo, solo in un caso è stato riscontrato un granuloma spermatico ovvero un accumulo di sperma nei vasi deferenti. Pertanto, dai risultati dello studio il gel sarebbe una contraccezione affidabile, ancora di più che la vasectomia.

Fonte: adnkronos.com

 

 

di Marianna Feo