Come mai non riusciamo a ricordare i sogni?

 

Quando dormiamo, tutti sogniamo. Solo che non tutti si ricordano i sogni quando si svegliano al mattino. Anche chi dice di non sognare, in realtà lo fa, ma poi non se lo ricorda. Anche chi afferma di ricordare i sogni, tranne in casi particolari, non riesce a rammentare tutti i dettagli, rimane solo un senso vago di ricordo. Una possibile spiegazione sta nella sveglia: il risveglio brusco fa sì che il cervello passi da uno stato di incoscienza a uno stato di veglia, in modo veloce, rapido. Una sorta di trauma che potrebbe impedirci di memorizzare i sogni.

Dormire comodi permette di ricordare i sogni
Dormire comodi permette di ricordare i sogni

Ma ci sono altri motivi per cui non ricordiamo i sogni, in fin dei conti non tutti al mattino si alzano con la sveglia. Anche fenomeni di insonnia o di apnee notturne, alcol e droghe, stress, disturbi provocati dal sonno di altri conviventi (persone che russano, gatti che ti saltano in testa, bambini che vengono a chiedere da bere) possono alterare il sonno e quindi non farci ricordare i sogni.

Se vogliamo ricordarci i sogni, dobbiamo imporci di farlo, magari anche scrivendo un diario dei sogni.

Foto: Wikimedia

di Laura Seri