Come mangiare l’aglio senza rimanere con l’alito cattivo

 

L’aglio è un pò come il “prezzemolo”, si trova quasi sempre in cucina poichè alla base di molte ricette. Se cotto, generalmente non da problemi, ma se siete tentate da una “golosa” salsina che contiene pezzetti  d’aglio a crudo, sapete bene che la fiatella è assicurata. E invece non è sempre così. Stando a quanto scoperto da alcuni ricercatori, è possibile mangiare l’aglio senza rischiare difar allontanare nessuno. Ecco come.

E’ stata condotta una ricerca per trovare i cibi  in grado di neutralizzarne il cattivo odore in bocca ed è stato scoperto che esistono. Mangiando questi cibi immediatamene dopo, si può limitare o annullare l’alito cattivo. Tutto dipenderebbe da delle reazioni chimiche.

L'aglio è una delle cause di alitosi mattutina
L’aglio è una delle cause di alitosi mattutina

Tra gli alimenti che neutralizzano l’odore dell’aglio  troviamo la mela cruda, la menta, il prezzemolo e gli spinaci. Questo perché questi vegetali contengono degli enzimi che sono in grado di reagire con quelli responsabili della comparsa dei cattivi odori.

Altri due tipi di reazioni sono quella polifenolica e quella acida, che a loro volta neutralizzano l’odore dell’aglio. Gli alimenti che provocano queste reazioni sono il tè verde e il succo di limone. A questo punto,  non ci rimane altro che provare per credere!

 

di Marianna Feo