Come preparare il sapone fatto in casa

 

Molti prodotti che usiamo quotidianamente per la cura del corpo utilizzano ingredienti di origine naturale, ma non è detto che siano al 100% green. Infatti vi sono altre componenti che non sono propriamente salutari per la pelle o per l’ambiente, una volta dispersi. Tra questi ricordiamo l’alcol, i coloranti artificiali, i profumi, a loro volta composti da ingredienti addirittura potenzialmente cancerogeni, i parabeni e gli oli minerali (di cui purtroppo sono ricchissimi gli oli emollienti utilizzati per i bambini). Tutti questi ingredienti sono stati considerati tossici e nocivi, eppure ricorrono frequentemente nei prodotti più venduti.

Un buon consiglio è quello di verificare la tossicità delle componenti dei cosmetici e saponi che utilizziamo, seguendo il codice INCI, la denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti presenti all’interno di un prodotto.

Ma se vogliamo essere ancora più certi di quello che utilizziamo, la soluzione migliore è farlo da sé!

Il sapone solido è molto facile da preparare in casa, con pochi ingredienti semplici e sicuri, per un risultato naturale e ancora più soddisfacente. Ecco a voi una ricetta per preparare il vostro nuovo sapone preferito!

marsiglia
Il sapone di Marsiglia, semplice e naturale!

Sapone idratante all’olio di oliva

Per realizzare i nostri saponi non utilizzeremo la soda caustica, che, benché facilmente reperibile, è però pericolosa da maneggiare  e quindi preferibilmente evitabile.

Detto questo prendiamo circa 2,5 litri di acqua distillata, 500g di cenere, 400ml di olio di oliva biologico, 25 g di amido e un olio essenziale profumato a vostra scelta (vedi come preparare l’olio essenziale in casa!)

Uniamo acqua e cenere in una pentola capiente e facciamolo andare a fuoco lento per circa un paio d’ore, al termine delle quali avremo ottenuto la lisciva. Prendiamo un secchio pulito in cui filtrare la lisciva per separarla dalla cenere rimasta (possiamo utilizzare un panno in cotone da appoggiare sul secchio o un grosso colino a maglia moto fitta).

Nel frattempo scaldiamo in una pentola capiente l’olio di oliva a circa 30°. A questo punto versiamo metà della lisciva ben filtrata nella pentola dell’olio caldo e mescoliamo per 10 minuti. All’altra metà rimasta nel secchio aggiungiamo l’amido. Uniamo nella pentola i due composti, mescoliamo e aggiungiamo alcune gocce dell’olio essenziale per profumare il sapone e arricchirlo con le doti degli oli essenziali.

Essential_Oils_Soap_Joan_Morais
Aggiungi oli profumati e naturali

Versiamo il contenuto in apposite formelle (vanno benissimo gli stampini per dolcetti in metallo), poi lasciamo raffreddare e riposare per almeno due settimane.

soap-908227_1280
Dolci saponette a cuoricino

Sapone profumato con petali di rosa

Utilizzando il metodo appena descritto come base per realizzare il sapone, andiamo a incorporare dei profumatissimi petali di rosa per donare un tocco di femminilità in più alle nostre saponette.

Procuriamoci delle rose a cui staccheremo i petali da far essiccare al sole o su una teglia da forno. Ricordiamoci che sono molto delicati, quindi se li secchiamo al forno basterà davvero poco tempo, a una temperatura bassa.

rose-petals-693570_1280
Delicati petali di rosa

Appena prima di versare il composto di sapone negli stampini incorporiamo i petali di fiore con aggiunta di olio essenziale alla rosa per renderlo ancora più profumato. Otterrete delle delicatissime saponette alla rosa, perfette anche come idea regalo!

In questo tutorial troverete altri pratici consigli su come preparare il sapone con gli oli essenziali:

di Maddalena Franzosi