Come pulire i vetri senza lasciare aloni?

Pulire i vetri non è proprio la cosa più divertente da fare. Il problema è che è difficile evitare che dopo averli puliti e lucidati si formino degli aloni, quei fastidiosi aloni che fanno sembrare il vetro sporco anche se magari è mezz’ora che li sfreghiamo. Uno dei sistemi per pulire i vetri senza lasciare aloni consiste nel togliere prima tutta la polvere, poi passare dell’acqua e ammoniaca e infine passare i prodotti specifici per lucidare i vetri. E tanto olio di gomito, dovrete sfregare, sfregare e ancora sfregare.

Ci va olio di gomito per pulire i vetri
Ci va olio di gomito per pulire i vetri

Se non volete usare prodotti commerciali, potete anche usare dei rimedi naturali che tutti abbiamo in casa. Vale sempre la regola di spolverare prima i vetri con un panno morbido, bisogna prima togliere la polvere. Poi fate un primo passaggio con una spugna bagnata con acqua tiepida.

Dovete fare dei movimenti orizzontali, si parte dal centro del vetro e si arriva verso la parte esterna. Arrivati qui si fanno dei movimenti verticali.

Ma questo è solo l’inizio, adesso arriva il vero lavoro di pulizia. Un sistema prevede di mescolare 50 grammi di bicarbonato di sodio e due cucchiai di aceto bianco in 500 millilitri di acqua calda. Questa soluzione va versata in un flacone con spruzzino, spruzzata sul vetro e poi su di essa passiamo della carta da giornale.

Se preferite potete mescolare un cucchiaino di detersivo per piatti, mezzo bicchiere di alcol, il succo di mezzo limone e 500 millilitri di acqua calda. Si passa questa soluzione sul vetro e poi si sfrega con carta da giornale.

Foto: FlickrFlickr

di Laura Seri