Come pulire le pentole annerite

Succede spesso che a furia di cucinare e di riutilizzarle le pentole e le padelle diventino annerite. Visto che non è bello cucinare in pentole annerite, qui vedremo qualche sistema casalingo per rimuovere il nero da pentole e padelle senza usare prodotti chimici e senza passare ore e ore a lavorare di olio di gomito. Dovrete versare in un recipiente quattro cucchiai di acqua ossigenata al 3% e sei cucchiai di bicarbonato: ora mescolate per 5-6 minuti. Se avete rispettato le proporzioni, otterrete una sorta di pasta.

Il latte è utile per le pentole in alluminio annerite
Il latte è utile per le pentole in alluminio annerite

Adesso con un spugna passate la pasta appena creata sulle parti nere della pentola, fate dei passaggi ripetuti. Questo funziona però con le macchie recenti e leggere.

Se la pentola ha del nero vecchio e storico, conviene lasciar agire la pasta per tutta una notte e procedere poi a sfregare la mattina dopo. La pentola va poi sciacquata bene per rimuovere tutti i residui.

Nel caso aveste, però, una padella in alluminio annerita, la procedura è leggermente diversa. Le macchie interne da ossidazione possono essere rimosse facendo bollire del latte all’interno della pentola. L’esterno, invece, può essere ripulito usando una spugna non abrasiva e qualche goccia di limone.

di Laura Seri