Come riciclare i regali di Natale indesiderati

 

Capita molto spesso di trovare sotto l’albero di Natale dei regali che non ci piacciono e a volte proprio orrendi che mai avremmo voluto ricevere, ma anziché buttarli nel “immondizaio” come diceva il Grinch, possiamo cercare di riciclarli.
Riciclare o cambiare i regali inutili o doppi è una cosa giusta, inoltre molto ecologica, perché riduce lo spazio in casa e limita i rifiuti. C’è solo una cosa da rispettare e cioè fare attenzione a non commettere errori che potrebbero “smascherare” il nostro piano e far scoprire che il regalo è stato riciclato! E’ giusto mettere l’onestà alla base dei rapporti, per non far rimanere male chi ci ha regalato quello specifico regalo e magari aiutandosi anche con un pizzico di diplomazia.

Oggigiorno è molto di tendenza il “regifting online”, ovvero oltre 2,8 milioni di italiani sono pronti a vendere online i regali di Natale non proprio azzeccati e trasformarli in fonti di guadagno. Su eBay.it i doni sgraditi acquistano una seconda vita, complici smartphone e tablet, un’attitudine che vede più inclini gli uomini con un +33% rispetto alle donne. Pazzesco!

Christmas-jumper-010
Ricevere un regalo indesiderato per Natale

Regole per riciclare nel modo giusto un regalo indesiderato

– Per riciclare un dono indesiderato, bisogna ricordare sempre il nome della persona che ce lo ha regalato e pensare attentamente a chi sarà il futuro destinatario, per evitare di fare figuracce, riciclando il dono a chi è legato da relazioni di qualsiasi tipo.

-Non è detto che il regalo va per forza riciclato a Natale, si può regalare anche in un’altra occasione. L’importante è cambiare sempre la carta originaria e rifare il pacchetto col proprio stile e gusto.

-Fare attenzione ai regali aziendali perché spesso portano la dicitura: “Vietata la vendita“ e si rischia di mandare a monte il piano!

-Se deve essere riciclato un libro, magari perché è stato ricevuto due volte da due persone diverse, verificare che al suo interno non ci siano dediche personalizzate.

-Un regalo indesiderato può essere riciclato trasformandolo in un altro oggetto!

-Se un regalo è veramente orrendo, evitare di rifilarlo ad altre persone, specialmente ad amici e parenti. Meglio buttarlo!

ParcelHero-unwanted-presents
Riciclare i regali di Natale indesiderati

Esempio di regali indesiderati trasformati in altri oggetti

Fra la top list dei regali orrendi troviamo: candele rosse, profumi e dopobarba, calzini, soprammobili brutti, foulard, guanti e sciarpe troppo fantasiose, per non parlare di cravatte, libri, portafogli e pantofole. Ecco alcuni esempi di regali trasformati in altri oggetti molto più carini:

Calzini:

calziniCollage
Pupazzo di neve e porta bottiglie realizzati con calzini

Se per Natale, avete ricevuto dei calzini a scacchi o magari a forma di renna con tanto di corna e naso inclusi, potete riciclarli trasformandoli in simpatici decori natalizi per la vostra casa, ad esempio nel famoso pupazzo di neve riempito con del riso come da tutorial su Handimania.com oppure in fantastici porta bottiglie, in modo da poterli regalare con originalità, come sul sito Tarynwilliford.com

Libri:

books Collage
Libri trasformati in clutch e porta fiori

Se per Natale avete ricevuto due libri identici oppure uno che avevate già letto o che proprio non è il vostro genere, potete sempre decidere di trasformarlo in un altro oggetto. Per esempio in una bellissima e originale clutch come indica il tutorial su Seekatesew.com, oppure creare delle decorazioni particolari, una cornice portafoto da mettere sul comodino, incorniciarlo e renderlo protagonista di un quadro da appendere nel vostro ufficio o, ancora, trasformarlo in una scatola porta gioie o porta fiori, in un orologio da muro o in uno scaffale.

Profumo:

prpfumoCollage
Trasformare un profumo in sali da bagno e vaporizzatore per ambienti

Come fare se ricevete in regalo un profumo poco gradito o che non vi piace? La prima risposta è quella di gettarlo oppure potrete decidere di riciclarlo, per esempio diluendolo con acqua e alcool inodore, in modo da ottenere un liquido  profumato e anche disinfettante adatto per pulire grandi superfici. Un altro suggerimento è quello di trasformarlo in un profumatore per ambienti, vi basterà diluirlo in acqua pura e metterlo dentro un vaporizzatore, oppure creare dei sali da bagno, semplicemente vaporizzando il profumo all’interno di un contenitore riempito con del sale grosso. Una volta fatto dovrete chiudere il contenitore col tappo apposito, agitate bene e lasciate riposare per circa venti giorni; passato questo tempo, potrete tranquillamente usare i sali da voi creati.

Maglioni:

pull Collage
Berretto e federe cuscini realizzati con un maglione riciclato

Ci sono tantissimi modi per riciclare un maglione che vi è stato regalato per Natale, ma che proprio non vi piace: potete trasformarlo in una cuccia per animali domestici, in sciarpe, coperte, berretti come su Canvasjune.com, bracciali, borse, caldi guanti per riparare le mani dal freddo e federe per i cuscini del vostro divano in salotto come da tutorial su tidbits.com

Candele:

candleCollage
Come riciclare delle candele

Se le candele che vi hanno regalato sono così orribili, potete sempre abbellirle con qualche decorazione particolare, in modo da poterle utilizzare comunque! Qualche idea carina su sheknows.com e su blog.birdsparty.com

Fonti foto: taryinwillford, handimania, seekatesew, canvasjune, tidbits, sheknow, blog,birdsparty, rstyle.me, thesun.co.uk

di Angelica Giannini