Come ritrovare il cellulare dopo un furto

 

Vi hanno rubato il cellulare? Non perdete le speranze, c’è ancora qualche sistema per riuscire a rintracciarlo. Sia su iPhone che su Android ci sono delle opzioni da attivare per tenere traccia del nostro smartphone in caso di smarrimento o furto. Pensiamo ad Android, se andate nelle Impostazioni e poi in Schermata blocco e sicurezza troverete la casella Trova dispositivo personale. Qui vi viene richiesto di inserire il vostro account Samsung: a questo punto potrete attivare i Controlli remoti (vi permette di controllare da remoto il cellulare usando l’account Samsung) e Localizzazione di Google (vi consente di attivare il servizio di posizione Google per rintracciare la posizione del cellulare).

Un iPhone rubato
Un iPhone rubato

Poi ci sono diverse applicazioni che si possono usare. Oppure c’è anche la famosa opzione Trova il mio cellulare dell’iPhone. A questo proposito sarete contenti di sapere che la Apple sta cercando di migliorare questa funzione.

Quando perdete il cellulare o vi viene rubato, se avete abilitato per tempo questa funzione ecco che è possibile rintracciare la posizione del vostro iPhone. Peccato solo che se il cellulare è spento, non funzioni.

E ovviamente i ladri la prima cosa che fanno è spegnere subito il cellulare. Quindi cosa può fare mamma Apple? Aiutarci con un nuovo brevetto.

Infatti la Apple ha da poco depositato un nuovo brevetto che dovrebbe migliorare la funzione Trova il mio cellulare, consentendogli di funzionare anche a cellulare spento. Il tutto avverrebbe tramite wi-fi: tramite impostazione predefinita, l’iPhone perso o rubato manderebbe via email o via SMS la sua posizione non appena connesso ad una rete wi-fi, riattivandosi a intervalli prestabiliti per comunicare aggiornamenti sulla medesima.

Rimane sempre il problema della batteria scarica, su quella Apple può fare poco: se il cellulare è scarico, anche questa funzione non sarà attiva. Ma considerando che per cancellare tutti i dati dal cellulare per poterlo poi rivendere, i ladri devono attaccarlo a un pc ecco che in questo modo potrebbe guadagnare quel minimo di carica per farci sapere dove stia.

di Laura Seri