Come sbrinare velocemente il parabrezza dell’auto

Durante la stagione invernale non c’è niente di peggio che essere in ritardo al lavoro, precipitarsi all’auto e scoprire che parabrezza, finestrini e lunotto posteriore sono tutti pieni di ghiaccio. Come fare per togliere velocemente il ghiaccio dal parabrezza senza doversi alzare mezz’ora prima tutte le mattine? Purtroppo non basta accendere solo il riscaldamento: ho visto molte persone accenderlo e rimanere in macchina ferme aspettando che il ghiaccio si sciolga così, da solo. Ma il motore al mattino è freddo, quindi ci mettete troppo tempo.

Il riscaldamento va comunque acceso al massimo e puntato sul parabrezza, in questo modo piano piano, mentre voi agite all’esterno per togliere il ghiaccio, lui vi darà comunque una mano.

Il raschietto, il miglior amico per sbrinare il parabrezza
Il raschietto, il miglior amico per sbrinare il parabrezza

Rassegnatevi ad agire di olio di gomito: procuratevi un raschietto (stranamente io mi sono sempre trovata meglio con quelli da frigo che non con quelli da auto) e cominciare a raschiare. Se il ghiaccio è bello spesso vi toccherà faticare un po’.

Per facilitare questa procedura si può spargere sul parabrezza e sui finestrini una miscela di acqua tiepida a 15 gradi e di alcool (un terzo di acqua e due terzi di alcool). Basta applicarla e ammorbidirà il ghiaccio. Non va però usata sulle parti in plastica, quindi attenzione ai tergicristalli e se c’è il parabrezza scheggiato.

Ancora meglio se usate gli specifici spray sghiaccianti: l’unica loro controindicazione è il costo.

Sarebbe comunque meglio prevenire la formazione del ghiaccio. Se avete un garage, usatelo. Se non lo avete, mettete un cartone sul parabrezza (ma quando lo togliete non mettetelo bagnato in macchina: rimanendo tutto il giorno al chiuso vi ritroverete con un bell’odore di muffa). Mai usare giornali perché si bagnano e si appiccicano al vetro. Inoltre non buttate semplicemente acqua calda da sola: con il freddo che c’è fuori si raffredda subito e produce altro ghiaccio, deve sempre essere mescolata con l’alcool.

Foto: FlickrWikimedia

di Laura Seri