Come scoprire se la persona che abbiamo di fronte sta mentendo

 

Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio… Così recita un vecchio proverbio che le nostre mamme e le nostre nonne ci dicevano sempre da piccolini e che ci portiamo dietro con noi. Adesso, non è il caso di diventare paranoici e di perdere la fiducia nel genere umano, ma può capitare di imbattersi in persone che hanno il brutto vizio di mentirci. Dei Pinocchio in carne e ossa, insomma: solo che a loro non cresce il naso quando dicono una bugia e così tocca a noi cercare di capire se ci stanno dicendo la verità o se ci stanno mentendo. Ecco alcuni consigli per capirlo senza nasi che si allungano!

Tana per Pinocchio!
Tana per Pinocchio!

Chi mente di solito preferisce stare sul vago sull’argomento della menzogna, cercnado anche di cambiare discorso.

Dobbiamo fare molta attenzione alla prima reazione: se tentenna c’è qualcosa che non va…

Provate a ripetere la stessa domanda, magari a un po’ di distanza di tempo: notate se le versioni coincidono oppure no.

Se una persona non risponde direttamente a una domanda, forse ha qualcosa da nascondere su quell’argomento.

Attenzione ai segnali non verbali: occhi che vagano e che non ci guardano direttamente, schiarirsi la gola, deglutire, mordicchiarsi le labbra, spostarsi di continuo da una gamba all’altra, agitarsi mentre sono seduti.

Se ripetono la vostra domanda, fatevi venire il dubbio.

Appellarsi a fatti del passato, che non c’entrano molto con l’argomento: perché rivangare il passato? Forse per deviare il discorso dal presente.

Pensate che bello se tutti dicessero la verità come fa Jim Carrey in questo film… O forse sarebbe un incubo?

di Redazione